PRIMARIE

Dopo il travagliato addio di Martin Garrix, altri due giovani produttori abbandonano la compagine Spinnin’ Records/MusicAllStarsManagement. L’olandese Julian Jordan – capace di farsi conoscere a un pubblico internazionale con tracce come “Blinded By The Light”, “Angels x Demons” e “Rage” – e...
di Michele Anesi, 9 febbraio 2016
Array ( [0] => WP_Post Object ( [ID] => 17092 [post_author] => 74 [post_date] => 2016-02-09 18:38:40 [post_date_gmt] => 2016-02-09 17:38:40 [post_content] =>   "I Exhale" è il primo simgolo estratto dal nuovo album degli Underworld "Barbara Barbara, we face a shining future" che uscirà il prossimo 18 marzo.  Questi i link per pre-ordinare il disco: po.st/UnderworldStore | po.st/BarbaraBarbaraiTunes Questo il link per vedere i grippo live: www.underworldlive.com/events Nel numero cartaceo di marzo il gruppo inglese sarà protagonista di un'intervista condita da un'ampia retrospettiva. Intanto godiamoci la meravigliosa interpretazione di Dj Koze di "I Exhale".   [post_title] => Ascolta il remix di Dj Koze degli Underworld [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => ascolta-remix-dj-koze-degli-underworld [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-09 18:38:40 [post_modified_gmt] => 2016-02-09 17:38:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17092 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [1] => WP_Post Object ( [ID] => 17119 [post_author] => 107 [post_date] => 2016-02-09 17:09:48 [post_date_gmt] => 2016-02-09 16:09:48 [post_content] => È stata rivelata in tarda mattinata la seconda fase della line up del Melt! festival 2016. Dal 15 al 17 luglio nella suggestiva location di Ferropolis, si esibiranno i migliori artisti della scena elettronica internazionale. Oltre ai già annunciati Disclosure, Jamie XX, Solomun, i live di Boys Noize ed Andy Scott, si aggiungono alla foltissima line up le performance di Tame Impala, Modeselektor, Floating Points e quella della leggenda Jean-Michel Jarre. Inoltre, a completare questa seconda fase di annunci, spuntano i nomi di Motor City Drum Ensemble, Acid Arab, The Black Madonna, Livity Sound, Pan-Pot, Helena Hauff, Mind Against e Bob Moses. Vi lasciamo con l'aftermovie dell'edizione 2015, per la line up completa invece dovremo pazientare ancora un po'. https://www.youtube.com/watch?v=n5VkWDoB7hg [post_title] => Floating Points, Modeselektor e Tame Impala al Melt! 2016 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => melt-2016-annunciata-seconda-fase-line-up [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-09 17:14:52 [post_modified_gmt] => 2016-02-09 16:14:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17119 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [2] => WP_Post Object ( [ID] => 17103 [post_author] => 9 [post_date] => 2016-02-09 12:45:44 [post_date_gmt] => 2016-02-09 11:45:44 [post_content] =>   Dalla California alla Cina, passando per Ibiza. IMS 2016 ha appena reso note le date del suo calendario 2016, confermandosi una delle conference mondiali più attese, tra quelle dedicate alla musica elettronica. Si comincia sabato 21 aprile all’hotel W di Hollywood, con il focus dei panel e delle interviste dedicato alle interazioni tra industria del cinema, finanza e musica. Il clou da mercoledì 25 a venerdì 27 maggio all’Hard Rock Hotel di Ibiza, nella settimana che coincide con quasi tutte le aperture dei locali ibizenchi. Un autentico calcio d’inizio della stagione estiva balearica. Il 28 e il 29 settembre, infine, International Music Summit debutta a Shangai, a dimostrazione che l’Asia rappresenta sempre più un mercato e un bacino d’utenza spaventoso per festival, djset, club di grande livello. Tutte le informazioni per registrarsi a vari IMS sul sito ufficiale della manifestazione, www.internationalmusicsummit.com   [post_title] => IMS 2016: Hollywood, Ibiza, Shangai [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => ims-2016-hollywood-ibiza-shangai [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-09 12:16:14 [post_modified_gmt] => 2016-02-09 11:16:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17103 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [3] => WP_Post Object ( [ID] => 17081 [post_author] => 109 [post_date] => 2016-02-09 12:12:31 [post_date_gmt] => 2016-02-09 11:12:31 [post_content] =>

Se siete fan sfegatati della saga di Star Wars e amanti della musica elettronica di gran classe siete nel posto giusto. Zane Lowe, durante un'intervista a Flying Lotus su Beats 1 Radio, ha infatti annunciato l'arrivo di Star Wars Headspace, un album interamente dedicato alla celeberrima saga cinematografica che ha recentemente visto l'approdo nelle sale dell'episodio numero VII. I nomi coinvolti sono di altissimo profilo.

"Ci hanno dato libero accesso all'intero catalogo sonoro creato da John Williams e ci hanno spronati a non limitarci a campionare i vari suoni ma a farci davvero ciò che volevamo." Le parole di Fly Lo ben sintetizzano la libertà espressiva e la caratura artistica di questo progetto davvero unico nel suo genere che, oltre a JJ. Abrams stesso, ha coinvolto Baauer, GTA, Kaskade, Galantis, Claude Vonstroke e molti altri. Star Wars Headspace verrà pubblicato il 19 febbraio in formato digitale e il 19 marzo in formato fisico attraverso Hollywood Records. La Forza scorre potente nella musica elettronica.

https://www.youtube.com/watch?v=NH6WnckCZoE Tracklist: 01 Kaskade: “C-3P0′s Plight” 02 GTA: “Help Me!” 03 TroyBoi: “Force” 04 Baauer: “Cantina Boys” 05 Shag Kava: “Jabba Flow: Rick Rubin Re-Work” [ft. A-Trak] 06 Claude VonStroke: “R2 Knows” [ft. Barry Drift] 07 Rick Rubin: “NR-G7″ 08 Bonobo: “Ghomrassen” 09 Röyksopp: “Bounty Hunters” 10 ATTLAS: “Sunset Over Manaan” 11 Flying Lotus: “R2 Where R U?” 12 Shlohmo: “Druid Caravan of Smoke” 13 Rustie: “EWOK PUMPP” 14 Galantis: “Scruffy-Looking Nerfherder” 15 Breakbot: “Star Tripper” [post_title] => Star Wars diventa un album di musica elettronica [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => star-wars-musica-elettronica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-09 12:12:31 [post_modified_gmt] => 2016-02-09 11:12:31 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17081 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [4] => WP_Post Object ( [ID] => 16984 [post_author] => 74 [post_date] => 2016-02-09 09:42:39 [post_date_gmt] => 2016-02-09 08:42:39 [post_content] =>
  Come ogni anno si sono svolti ad Aspen in Colorado gli "Winter X Games", gare di sport estremi invernali molto divertenti ed entusiasmanti. Da qualche anno la colonna sonora della manifestazione è - manco a dirlo - la musica dance ed elettronica. Molti sono gli artisti che nelle passate edizioni sono stati invitati a suonare sulle montagne del Colorado, da Skrillex a Diplo fino a Tïesto. Quest'anno c'era molta attesa per l'esibizione di Deadmau5 che non è proprio il nome che ti aspetti in un atmosfera del genere, soprattutto se quella sera è prevista una bufera di neve. E invece il risultato è epico. Guarda qui sotto.  
Deadmau5 at X Games Aspen 2016 - ESPN Video [post_title] => Guarda Deadmau5 live sotto la bufera di neve [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => guarda-deadmau5-live-bufera-neve [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-09 09:42:39 [post_modified_gmt] => 2016-02-09 08:42:39 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=16984 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [5] => WP_Post Object ( [ID] => 17065 [post_author] => 3 [post_date] => 2016-02-08 14:57:57 [post_date_gmt] => 2016-02-08 13:57:57 [post_content] => B9WV0USCUAEk18h.jpg large   Oggi è il compleannno di Guy-Manuel de Homen Christo, metà dei Daft Punk insieme a Thomas Bangalter. Nato l'8 febbraio del 1974, Guy-Man spegne 42 candeline. Anche se dietro i caschi e gli abiti da robot l'età sembra non passare mai, vogliamo festeggiare Manuel con  il video di un dj set senza maschere, di tanti anni fa (venti!), quando ancora i Daft Punk si esibivano a volto scoperto. Una vera rarità, sia vederli live sia - soprattutto - snza caschi. Joyeux anniversaire, Guy-Man!   https://www.youtube.com/watch?v=Fkcm97CA-uo [post_title] => Joyeux anniversaire, Guy-Man! [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => joyeux-anniversaire-guy-man [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-08 14:57:57 [post_modified_gmt] => 2016-02-08 13:57:57 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17065 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [6] => WP_Post Object ( [ID] => 17004 [post_author] => 109 [post_date] => 2016-02-08 14:27:17 [post_date_gmt] => 2016-02-08 13:27:17 [post_content] =>

L'arricchimento culturale derivante dalla quotidiana scoperta di nuovi artisti e nuove sonorità è uno degli aspetti che rendono così eccitante e stimolante l'attività di blogger musicale. Sebbene l'imbattersi in produttori avvolti dall'anonimato sia una pratica quotidiana, la percezione di essere entrati in contatto con un vero e proprio talento è una circostanza molto più rara. Illenium, giovane produttore bass statunitense, appartiene senza dubbio a questa seconda categoria.

In costante attività dal 2014, dopo aver aumentato sensibilmente la propria notorietà nell'anno appena passato - tanto da essere inserito nella chart "Ones to Watch: 15 for 2015" stilata dal prestigioso network inglese UKF - inizia il suo 2016 con l'annuncio di "Ashes", il suo album di debutto in uscita il 15 di questo mese. Con una forte propensione per le melodie intime, le atmosfere sognanti ed eleganti vocal, Illenium, con una spiccata maturità, riesce a miscelare influenze provenienti da un vasto spettro della musica elettronica creando una pasta sonora dal sapore fortemente personale.

L'unico limite di questa giovane promessa è la sua creatività. Largo ai sentimenti.

[post_title] => Illenium cavalca i sentimenti con "Fortress" [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => illenium-cavalca-sentimenti-fortress [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-08 14:27:17 [post_modified_gmt] => 2016-02-08 13:27:17 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17004 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [7] => WP_Post Object ( [ID] => 17047 [post_author] => 74 [post_date] => 2016-02-08 10:02:10 [post_date_gmt] => 2016-02-08 09:02:10 [post_content] =>   E' uscito venerdì 5 febbraio "Opus" il nuovo album di Eric Prydz. Lo aspettavamo con ansia e da tempo. Un suono inconfondibile, un marchio di fabbrica che rende le 19 tracce del disco estremamente omogenee, coerenti e ben assemblate. Tracklist che lo stesso produttore ha definito tosta da compilare tra 150 canzoni pronte.     [post_title] => E' uscito l'album di Eric Prydz [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => uscito-lalbum-eric-prydz [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-08 10:07:35 [post_modified_gmt] => 2016-02-08 09:07:35 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17047 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [8] => WP_Post Object ( [ID] => 16798 [post_author] => 12 [post_date] => 2016-02-08 10:00:54 [post_date_gmt] => 2016-02-08 09:00:54 [post_content] => La determinazione di Rifo si vede anche nel suo modo di vestire: essenziale, un po’ dark, skinny, tamarro… Bel tipo Sir Bob. Copiamo un po' del suo stile.   [gallery columns="1" ids="16801,16802,16803,16804,16805,16814,16815,16816,16806,16807,16817,16818,16819,16808,16820,16809,16810,16811,16812,16813,16822,16823,16821"] [post_title] => Dress like… Sir Bob Cornelius Rifo (part II) [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => dress-like-sir-bob-cornelius-rifo-part-2 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-01-29 14:18:58 [post_modified_gmt] => 2016-01-29 13:18:58 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=16798 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [9] => WP_Post Object ( [ID] => 17054 [post_author] => 9 [post_date] => 2016-02-07 14:56:30 [post_date_gmt] => 2016-02-07 13:56:30 [post_content] =>   A San Francisco, la notte tra domenica 7 e lunedì 8 febbraio è la notte del 50esimo Superbowl, la finale della NFL, il campionato professionistico di football americano. Si tratta dell’evento sportivo televisivo più visto al mondo, in grado di generare un giro d’affari complessivo di oltre 620 milioni di dollari. Basti pensare che un suo spot televisivo di trenta secondi costa 5 milioni di dollari; assai probabile che molti saranno accompagnati da brani prodotti da top dj, come avvenne con Avicii nel 2012. E per prepararsi al meglio al Superbowl, da ieri notte in California si è cominciato a far festa con una serie di super-party esclusivi, che hanno visto in consolle lo stesso Avicii (nella foto), Diplo e Skrillex. Grandi sorprese sono previste per gli after-match party, ufficiali o meno. Vincitori e vinti faranno tutti festa, con djset che rimbalzeranno in streaming da un angolo del pianeta all’altro.   https://youtu.be/xppn7vF4ox4   Prima, però, tutti in campo e davanti al televisore: Lady Gaga canta l’inno nazionale in apertura, nell’intervallo si esibiscono Coldplay, Beyoncé e Bruno Mars. E Non manca molto per vedere su questo stage un djset, ne siamo più che certi. La finale del Superbowl viene trasmessa sia da Fox Sports (canale 204 di Sky), sia da Premium Sports Hd (canale 380). Il match tra Carolina Panthers e Denver Broncos inizia alle 00.30 italiane. L’intervallo musicale? Tra l’1.30 e le 2 circa, dipende dalle varie interruzioni, sia di gioco che pubblicitarie. [post_title] => Avicii, Skillex, Diplo: le grandi notti del Superbowl [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => avicii-skillex-diplo-grandi-notti-superbowl [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-07 14:56:30 [post_modified_gmt] => 2016-02-07 13:56:30 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17054 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [10] => WP_Post Object ( [ID] => 17038 [post_author] => 6 [post_date] => 2016-02-05 19:10:23 [post_date_gmt] => 2016-02-05 18:10:23 [post_content] => Robert Hood è sempre stato considerato l'eminenza della minimal techno, fruitore e sviluppatore di una corrente che in Europa è arrivata con quasi una decade di ritardo. Dopo un passato tormentato ed una storia di redenzione che lo ha portato in Alabama per diventare pastore, il "techno priest" ha contaminato sempre di più il suo sound con cori gospel e riferimenti alla bellezza del creato. Ma Hood ha inevitabilmente incontrato nel suo percorso anche le sfumature di un hip hop dal glorioso passato parlando spesso di artisti quali A Tribe Called Quest, Gang Starr e Nas. Ora per il Weather Festival 2016, dopo il "Religious Techno Set" dello scorso anno, il nativo di Detroit si cimenterà in un set hip hop inedito. Una performance che suscita curiosità e che scontenterà chi voleva starsene sotto casa a ballare "Never Grow Old". Stessa sorte toccata a Ben Sims che lo scorso anno si era esibito al Field Maneuvers in un dj set reggae e a Moodymann che al Dimensions ha "paccato" un tribute set in onore di J Dilla (attesissimo n.d.r). Ci chiediamo dunque se "decontestualizzare" i dj dalle loro usuali comfort zone sia una nuova strategia imprenditoriale per generare hype o la volontà di voler esplorare davvero territori inediti. Ai posteri l'ardua sentenza. [post_title] => Robert Hood e lo speciale dj set Hip Hop [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => robert-hood-speciale-dj-set-hip-hop [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-05 19:10:23 [post_modified_gmt] => 2016-02-05 18:10:23 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17038 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [11] => WP_Post Object ( [ID] => 17029 [post_author] => 6 [post_date] => 2016-02-05 16:59:51 [post_date_gmt] => 2016-02-05 15:59:51 [post_content] => Il Dimensions Festival, produzione inglese che chiude idealmente la stagione estiva del clubbing internazionale, quest'anno si appresta a spegnere le cinque candeline. Un traguardo importante raggiunto con una partenza in sordina ed una costante escalation che ha conquistato un pubblico sempre più ampio. Oggi è iniziata ufficialmente la marcia di avvicinamento all'edizione 2016 con i primi nomi che andranno ad animare le quattro notti nel bosco del Forte Punta Christo. Si parte subito con i Massive Attack, probabili headliner del concerto inaugurale all'interno del suggestivo anfiteatro romano di Pola. Ma le sorprese non sono da meno per quanto riguarda il festival vero e proprio con il live del Moritz Von Oswald Trio accompagnato da Tony Allen e Max Loderbauer, l'eleganza degli Hiatus Kaiyote, il ritorno di una corposa presenza della scuderia Ostgut Ton ed un generale aumento dello "star power" rispetto all'edizione precedente. Ci vediamo dunque dal 25 al 28 agosto! D [post_title] => Dimensions Festival 2016: Massive Attack & More [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => dimensions-festival-2016-massive-attack-more [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-06 10:08:07 [post_modified_gmt] => 2016-02-06 09:08:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17029 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) )

SECONDARIE

  “I Exhale” è il primo simgolo estratto dal nuovo album degli Underworld “Barbara Barbara, we face a shining...
di Ale Lippi, 9 febbraio 2016
È stata rivelata in tarda mattinata la seconda fase della line up del Melt! festival 2016. Dal 15 al...
di Alessandro Carniel, 9 febbraio 2016
  Dalla California alla Cina, passando per Ibiza. IMS 2016 ha appena reso note le date del suo calendario...
di Dan Mc Sword, 9 febbraio 2016
Se siete fan sfegatati della saga di Star Wars e amanti della musica elettronica di gran classe siete nel...
di Michele Anesi, 9 febbraio 2016
  Come ogni anno si sono svolti ad Aspen in Colorado gli “Winter X Games”, gare di sport estremi invernali...
di Ale Lippi, 9 febbraio 2016
  Oggi è il compleannno di Guy-Manuel de Homen Christo, metà dei Daft Punk insieme a Thomas Bangalter. Nato...
di Alberto Scotti, 8 febbraio 2016
L’arricchimento culturale derivante dalla quotidiana scoperta di nuovi artisti e nuove sonorità è uno degli aspetti che rendono così...
di Michele Anesi, 8 febbraio 2016
  E’ uscito venerdì 5 febbraio “Opus” il nuovo album di Eric Prydz. Lo aspettavamo con ansia e da tempo....
di Ale Lippi, 8 febbraio 2016
La determinazione di Rifo si vede anche nel suo modo di vestire: essenziale, un po’ dark, skinny, tamarro… Bel...
di Ghya, 8 febbraio 2016
  A San Francisco, la notte tra domenica 7 e lunedì 8 febbraio è la notte del 50esimo Superbowl,...
di Dan Mc Sword, 7 febbraio 2016
Robert Hood è sempre stato considerato l’eminenza della minimal techno, fruitore e sviluppatore di una corrente che in Europa...
di Matteo Roma, 5 febbraio 2016
Il Dimensions Festival, produzione inglese che chiude idealmente la stagione estiva del clubbing internazionale, quest’anno si appresta a spegnere...
di Matteo Roma, 5 febbraio 2016

TERZIARIE

  Con qualche giorno di ritardo rispetto all’edizione del...
di Dan Mc Sword, 2 febbraio 2016
  Nella notte tra sabato e domenica è andato...
di Ale Lippi, 1 febbraio 2016
  Il sito specializzato DJ Tech Tools ha mostrato il prototipo...
di Ale Lippi, 1 febbraio 2016
Sir Bob Cornelius Rifo, aka “The Bloody Beetroots” indossa...
di Ghya, 1 febbraio 2016
  Dopo il consueto numero doppio di dicembre/gennaio, torniamo...
di Redazione, 1 febbraio 2016
  Ormai quasi definita al 100% la programmazione di...
di Dan Mc Sword, 31 gennaio 2016
  Da tempo promuoviamo e parliamo del talento di...
di Marco Cucinotta, 31 gennaio 2016
  Igloo, foreste e baite sono le location preferite...
di Dan Mc Sword, 30 gennaio 2016
  Si chiama 10 Ways to Steal Home Plate ed...
di Federico Piccinini, 30 gennaio 2016
  Venerdì 6 e sabato 7 maggio lo Ziggo...
di Dan Mc Sword, 29 gennaio 2016
    Non ci siamo ancora ripresi da “Never...
di Alberto Scotti, 29 gennaio 2016
  Il fotografo Tim Bottchen ha immortalato il processo di...
di Ale Lippi, 29 gennaio 2016
Array ( [0] => WP_Post Object ( [ID] => 17025 [post_author] => 9 [post_date] => 2016-02-05 15:30:49 [post_date_gmt] => 2016-02-05 14:30:49 [post_content] =>   Approda in Italia il tour europeo di Audien, che domenica 7 suona al Liv di Bassano del Grappa e lunedì 8 all’Anima di Treviso. L’americano Nathaniel Rathbun (il suo vero nome) arriva in Veneto dopo i party al Ministry of Sound di Londra e all’Air di Amsterdam.   La tua prima volta in Italia? Si, e non vedo l’ora, anche perché la mia famiglia per metà è italiana: mia mamma è bravissima in cucina e non vedo l’ora di confrontare i suoi piatti con i vostri. E per restare in tema, conosco bene Benny Benassi e EDX: stimo moltissimo entrambi, ottimi professionisti e ottime persone. Giovanissimo (classe 1992) ma già nominato ai Grammy Awards e remixer per mostri sacri quali Michael Jackson e Van Halen. Se posso scegliere, preferisco non remixare tracce EDM o comunque dance, il mio obbiettivo è quello di rivolgermi ad un pubblico diverso da quello abituale. E’ stato un onore lavorare ad un demo vocale di Michael Jackson mai toccato prima da nessun altro, mentre Jump dei Van Halen è perfetta per i festival, fantastico dare nuova vita e nuova linfa a brani così immortali.   https://www.youtube.com/watch?v=o1KWG3yRd2k Senza dimenticare la tua collaborazione con le leggende country Lady Antebellum. Un’esperienza unica. Si tratta di un gruppo dotato di un talento pazzesco: la loro non è grande musica country. E’ grande musica e basta. Ti trovi più a tuo agio a produrre o a suonare? Le produzioni rappresentano il mio primo amore. Mi trovo perfettamente a mio agio in studio di registrazione. Parto sempre da una buona melodia, e poi costruisco tutto quanto di conseguenza, cercando sempre di sperimentare. Quando suono ho la stessa attitudine: cerco di essere il più versatile possibile, passando dal trap alla trance, senza pormi limiti; mi annoierei a morte a proporre sempre lo stesso tipo di musica. Da quest’anno sei resident all’ Xl di Las Vegas. Sin City è davvero la nuova Ibiza? Forse Ibiza è la vecchia Vegas ahahah. Mi piace l’idea di avere una residenza, testare nella stessa location nuova musica, vedere come cambia di serata in serata sia il pubblico sia il mio modo di suonare. Un ultima domanda. Perché Audien? Mi piacerebbe raccontare chissà quale storia assurda, ma tutto è nato banalmente a scuola quando ho iniziato a fare il dj. I mie amici hanno iniziato a chiamarmi così, un gioco di parole… storpiando la parola audio, che è diventata Audien. Molto poco originale, lo so!   [post_title] => Audien e la sua prima volta in Italia [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => audien-sua-prima-volta-in-italia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-05 15:42:15 [post_modified_gmt] => 2016-02-05 14:42:15 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17025 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [1] => WP_Post Object ( [ID] => 17008 [post_author] => 7 [post_date] => 2016-02-05 12:58:02 [post_date_gmt] => 2016-02-05 11:58:02 [post_content] =>   BXR Noise Maker è stata un'etichetta che ha fatto nel settore della musica techno italiana. Prima con una declinazione dream e poi  progressive e trance, ha successivamente intrapreso una strada che l'ha portata verso il club. Una vera leggenda tra i dj, il pubblico e gli addetti ai lavori: R.A.F by Picotto, Gigi D'Agostino, Mario Più, Ricky Le Roy, Franchino, BXR Superclub, Imperiale sono nomi impressi nella memoria di tutti i clubber e raver degli ultimi vent'anni. BXR torna come stanno tornando tante altre realtà degli anni Novanta. È stato lo stesso fondatore di Media Records, Gianfranco Bortolotti, ad annunciare l'approdo sulla scena di un marchio così popolare ancora oggi tra amanti della dance, del djing e del clubbing. Il nuovo A&R dell'etichetta BXR è Philip Kieser (nella foto principale), altoatesino, reduce da una marea di sperimentazioni da lui stesso definite “dark i.e. techno, industrial, drum&bass, dubstep, breakcore”. Kieser si è dichiarato un buco nero nel cosmo della musica. “Assorbo e sintetizzo”, tiene a ripetere. “BXR è una label con una grande storia e grandi releases sulle spalle. Ripartiamo da dove ci eravamo fermati e a questo punto operiamo su tutto il globo”.   https://www.youtube.com/watch?v=PrjwyZAKWCg   Addio al vecchio. Che suono avrà la nuova BXR ancora non si sa. Kieser tuttavia ha le idee chiarissime. “Sarà molto techno. Non ci limiteremo su una strategia copia-incolla. Invece, ci lanceremo sulla scena con un sound autentico e totalmente all'avanguardia. Punteremo anche su facce nuove, nuovi talenti. Ma di più non posso dire”. Media Records, per Kieser, è una nuova avventura: “Il team nel backoffice è composto da gente fortissima. E non dimentichiamoci del leader, Gianfranco Bortolotti: esperienza, network e visione. Non serve altro”. Gianfranco Bortolotti, chiamato in causa, ha elencato in modo schematico, punto per punto, i cardini dell'etichetta: “Nuovo a/r. Nuovo vestito. Nuova strategia. Nuovo sound. BXR, come un caccia in ricognizione, sarà affiancata da due label: una alla sua sinistra, la Underground Rec, l'altra alla sua destra, la Divergent Rec. Come per UMM, BXR sarà ricerca e stile orientati verso i clubgoer. Sarà dark, essenziale e culturalmente evocativa. Sara la mia anima. Essere, non esserci, è il suo destino”. Addio Supertechno, ciao ciao Mediterranean Progressive: oggi il nuovo si chiama #futuretechno, così, con l'hashtag. Le radici sicuramente saranno onorate e rispettate. Facile che BXR sarà, come un ventennio fa, l'etichetta fatta dai disc jockey per disc jockey. “Molto più di quello che fu la Motown ieri per il soul e la Disco”, chiosa Bortolotti.   https://www.youtube.com/watch?v=hWofStfSc3A     [post_title] => La verità sul ritorno della BXR [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => verita-ritorno-bxr [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-05 00:58:54 [post_modified_gmt] => 2016-02-04 23:58:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17008 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [2] => WP_Post Object ( [ID] => 17018 [post_author] => 9 [post_date] => 2016-02-05 10:00:11 [post_date_gmt] => 2016-02-05 09:00:11 [post_content] =>   Confermati, confermatissimi. Tomorrowland Brazil (in calendario dal 21 al 23 aprile) e Tomorrowland in Belgio (in programma dal 22 al 24 luglio) non saranno minimamente coinvolti dai gravissimi problemi che hanno travolto la società statunitense SFX Entertainment, partner sia dell’edizione brasiliana del festival, sia di TomorrowWorld. L’organizzazione di Tomorrowland ha preferito rilasciare una dichiarazione ufficiale, in modo da mettere a tacere una volta per tutte disinformati e malfidenti, tutt’ora convinti che lo tsunami finanziario di SFX abbia conseguenze letali per tutti e tre i festival. Probabile che sia soltanto il TomorrowWorld ad essere sacrificato, anche se “Il team sta lavorando durissimamente per pianificarne il futuro – si legge nella nota ufficiale – Entro poche settimane daremo ogni aggiornamento possibile”. Gli amanti di uno degli appuntamenti musicali più fantastici al mondo possono dormire sonni tranquilli; chi si è registrato sul sito della manifestazione inizi la preparazione fisica e psicologica per farsi trovare pronto sabato 6 febbraio: alle ore 17 scatta infatti la vendita ufficiale dei 180mila biglietti, che come al solito manderanno in tilt le connessioni di tutto il mondo e andranno esauriti in pochi minuti. Le registrazioni si chiudono sabato 6 a mezzogiorno; chi non ha ancora provveduto che cosa sta aspettando? [post_title] => Tomorrowland sì, TomorrowWorld forse [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => tomorrowland-si-tomorrowworld-forse [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-06 18:20:04 [post_modified_gmt] => 2016-02-06 17:20:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17018 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [3] => WP_Post Object ( [ID] => 17013 [post_author] => 3 [post_date] => 2016-02-05 08:31:49 [post_date_gmt] => 2016-02-05 07:31:49 [post_content] =>   Che la dance abbia conquistato gli States, diventando il nuovo pop, è ormai un fatto sancito dai numeri e dalla penetrazione culturale che il genere è riuscito a imporre nell'estetica, nei gusti popolari, nell'immaginario. I Grammy Awards sono una delle cerimonie più seguite al mondo, e sicuramente la più importante serata dell'anno nell'industria musicale. Ieri notte, Jack Ü hanno annunciato sulla loro pagina Facebook che si esibiranno live allo Staples Center di Los Angeles, storica sede della cerimonia, il prossimo 15 febbraio, durante la 58esima edizione dei Grammy. Come si presenteranno Diplo e Skrillex? Tuxedo? Classica maglia nera per Sonny e canotta per Wes? Come sarà il loro live? Avranno degli ospiti sul palco? Accettiamo scommesse. Lo status su FB tagga Justin Bieber. Chissà. Siamo curiosissimi e non vediamo l'ora che arrivi la notte del 15 febbraio. Popcorn, tazzona di caffè fumante (rigorosamente americano) per tenerci svegli, TV (CBS) o connessione internet per beccarci l'evento in diretta. Imperdibile.   https://www.youtube.com/watch?v=C9slkeFXogU [post_title] => Jack Ü live ai Grammy Awards 2016! [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => jack-u-live-grammy-awards-2016 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-06 10:06:55 [post_modified_gmt] => 2016-02-06 09:06:55 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=17013 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) [4] => WP_Post Object ( [ID] => 16907 [post_author] => 74 [post_date] => 2016-02-04 17:30:31 [post_date_gmt] => 2016-02-04 16:30:31 [post_content] =>   Il prossimo 23 Aprile alle ore 20 il canale americano FOX trasmetterà per la prima volta nella storia gli "Electronic Music Awards & Foundation". Lo show è stato pensato e voluto da Paul Oakenfold del quale è anche produttore esecutivo e porterà in televisione il mondo della musica dance ed elettronica attraverso la formula tradizionale della cerimonia di premiazione: il red carpet coverage, le categorie, le nominations, la consegna delle "statuette", interviste, performance live e deejay set. Tutte le info sul sito ufficiale.   [post_title] => Gli "Electronic Music Awards" sbarcano in TV [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => gli-electronic-music-awards-sbarcano-in-tv [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-04 16:13:57 [post_modified_gmt] => 2016-02-04 15:13:57 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.djmagitalia.com/?p=16907 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw ) )
  Approda in Italia il tour europeo di Audien, che domenica 7 suona al Liv di Bassano del Grappa...
di Dan Mc Sword, 5 febbraio 2016
  BXR Noise Maker è stata un’etichetta che ha fatto nel settore della musica techno italiana. Prima con una...
di Riccardo Sada, 5 febbraio 2016
  Confermati, confermatissimi. Tomorrowland Brazil (in calendario dal 21 al 23 aprile) e Tomorrowland in Belgio (in programma dal...
di Dan Mc Sword, 5 febbraio 2016
  Che la dance abbia conquistato gli States, diventando il nuovo pop, è ormai un fatto sancito dai numeri...
di Alberto Scotti, 5 febbraio 2016
  Il prossimo 23 Aprile alle ore 20 il canale americano FOX trasmetterà per la prima volta nella storia...
di Ale Lippi, 4 febbraio 2016