• News

  • 11 gennaio 2017

  • scritto da Dan Mc Sword

Il nuovo singolo di The Black Madonna

 

Si candida da subito a diventare una delle produzioni più chiacchierate di questo inizio 2017 ‘He Is The Voice I Hear’, il nuovo singolo di The Black Madonna, sia perché la dj e producer di Chicago è uno dei nomi più caldi e interessanti in circolazione, sia perché Marea Stamper non è esattamente generosa nel pubblicare tracce proprie. Era dal 2014 con ‘Stay’ e ‘Venus Requiem’ che la Madonna Nera non si affacciava sul mercato con produzioni originali, sebbene ci siano stati nel frattempo diversi remix di tutto rispetto (in particolare il magnifico take su ‘Relate’ di Nick Hoppner per Ostgut Ton). ‘He Is The Voice I Hear’ è un brano importante visto il periodo di successo dell’artista, e inaugura inoltre la label We Still Believe gestita proprio da The Black Madonna.  Un brano in buona parte anche italiano, grazie al contributo agli archi di Davide Rossi, musicista nato a Torino ma da anni residente in Scandinavia, già collaboratore fisso di Coldplay, Goldfrapp e Duran Duran, iniziato alle sette note da Robert Fripp, polistumentista fondatore dei King Crimson, uno dei personaggi più importanti in assoluto nella storia della musica dell’ultimo secolo. E ha lontane origini italiane anche un altro turnista coinvolto nel progetto, il californiano Christoforo La Barbera.

 

 

“Ho sempre pensato sia meglio stare zitti piuttosto che parlare anche se non si ha niente da dire – spiega The Black Madonna – Lo stesso vale per le produzioni discografiche. Adesso ho trovato il progetto più eccitante al quale abbia mai lavorato, quindi è il momento giusto per un mio nuovo brano”.

La traccia parte con un incipit di pianoforte dal sapore jazz di oltre un minuto, poi entrano gli archi, la ritmica e tutto il resto, in un inarrestabile crescendo nu disco melodico e sensuale di oltre dieci minuti, con frasi di piano e basso synth che ricorda vagamente le produzioni ’80 di Giorgio Moroder. ‘He Is The Voice I Hear’ è uscito in vinile qualche settimana fa, e ora è finalomente disponibile anche in formato digitale.

Foto di Aldo Paredes

Condividi con i tuoi amici










Inviare
L'autore: Dan Mc Sword
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.
Altri post di (448)