Mercoledì 16 Ottobre 2019
Costume e Società

10 grandi hit che non sapevi fossero prodotte da famosi dj

Alcune delle più celebri hit sono state prodotte da dj famosi, eppure non tutti lo sanno. Eccone alcune

Aldilà dei grandi tour, dei super cachet e del lavoro “sotto i riflettori”, un aspetto di cui si tende a parlare poco ma che è ovviamente implicito nella carriera di un dj producer di successo è anche quello delle produzioni per le superstar del pop. Negli ultimi anni è ormai una costante, per chi vuole realizzare una grande hit al sapore di dance, quella di rivolgersi ai grandi nomi della scena che il pop lo respirano tutti i giorni. Tuttavia, alcuni dei più clamorosi connubi avvenuti in studio restano sconosciuti ai più, nonostante la portata e i riconoscimenti che la produzione possa aver raggiunto. Eccone alcuni dei più curiosi. 

 

Zedd – ‘Clarity’ (Porter Robinson)

Nel 2013 Zedd pubblicava ‘Clarity’, il singolo che lo avrebbe proiettato definitivamente nel panorama dance pop internazionale. Non tutti sanno che su questa hit – valsa quattro dischi di platino e un disco d’oro – tra i vari nomi che hanno partecipato alla realizzazione, ha messo le mani anche il produttore statunitense Porter Robinson. 

Will.I.Am, Eva Simons – ‘This is Love’ (Sebastian Ingrosso e Steve Angello)

Il videoclip di ‘This is Love’ di Will.I.Am ed Eva Simons ha totalizzato quasi 300 milioni di views e il singolo, uscito nel 2012, ha raggiunto tre dischi di platino e quattro dischi d’oro. Alla produzione hanno partecipato Steve Angello e Sebastian Ingrosso, al tempo nel pieno della fama targata Swedish House Mafia.

Flo Rida, Sia – ‘Wild Ones’ (Axwell)

‘Wild Ones’ è una delle mega hit dell’estate 2012, uscita in dicembre 2011 e fin da subito bomba assoluta sulla scena pop del tempo. Basta contare i dischi di platino: ben 25, per un totale di oltre tre milioni di copie vendute solo negli Stati Uniti. A fianco al duo francese soFLY & Nius, alla produzione ha partecipato anche lo svedese Axwell. 

Coldplay – ‘A Sky Full of Stars’ (Avicii)

Terzo estratto dell’album ‘Ghost Stories’ dei Coldplay – sesto lavoro in studio della band, uscito nel 2014 – ‘A Sky Full of Stars’ è una delle hit più importanti degli ultimi cinque anni di musica pop. Chris Martin teneva particolarmente ad avere Avicii nel team dietro il pezzo, che tra l’altro pare sia nato nel giro di pochi minuti. 

Far East Movement, The Caratacts, DEV – ‘Like a G6’ (KSHMR)

È proprio KHSMR a raccontare che la dance hit ‘Like a G6’, datata 2010, nasce da un suo errore in studio di produzione, ai tempi in cui si faceva ancora chiamare “Niles”. Una svista nel drag & drop del software ha fatto nascere il giro melodico tanto famoso. 

Scissor Sisters – ‘Only The Horses’ (Calvin Harris)

‘Only the Horses’ è il singolo della band Scissor Sisters che nel 2012 ha conquistato le maggiori classifiche pop grazie alla produzione di Calvin Harris, ai tempi reduce della radio hit ‘We Found Love’ con Rihanna e nel pieno delle prime grandi richieste di collaborazione. Non a caso, aveva da poco finito di lavorare all’album di Kylie Minogue. 

Avicii – ‘Waiting for Love’ (Martin Garrix)

Con mezzo miliardo di stream su Spotify e una cascata di dischi di platino ricevuti, ‘Waiting for Love’ è uno dei singoli per i quali verrà per sempre ricordato Avicii. Eppure non tutti sanno che al lavoro – oltre al cantante Cherry Ghost – ha partecipato anche un giovanissimo Martin Garrix. 

Britney Spears – ‘Toxic’ (Galantis)

 Christian Karlsson dei Galantis ai tempi era parte di un duo che si chiama Bloodshy & Avant, con cui ha firmato la produzione di uno dei singoli più iconici dei primissimi anni del 2000, tra i cavalli di battaglia della carriera di Britney Spears. 

Kanye West – ‘Black Skinhead’ (Gesaffelstein)

Che Gesaffelstein si dilettasse in produzioni fuori dal proprio ambito musicale – quello della techno – non è una novità, avendo collaborato anche a colonne sonore di musica classica e a produzioni pop (vedi l’ultimo album The Weeknd). Ma forse non tutti sanno che nella sua personale collezione di collaboratori figura anche Kanye West, con cui ha diviso lo studio nel 2013 per ‘BLKK SKKKN HEAD’. 

Reel 2 Real – ‘I Like To Move It’ (Erick Morillo)

Uno degli inni dance più altisonanti degli anni ’90, ancora oggi impossibile da dimenticare, è ‘Like To Move It’, il brano reso famoso e definitivamente immortale dal film ‘Madascar’. Nonostante il sound non lo lasci intendere per nulla, dietro alla parte strumentale del brano c’è lo storico produttore house Erick Morillo.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.