• GIOVEDì 18 AGOSTO 2022
Interviste

60 seconds with NiCe7

Il duo abruzzese, le loro release, il loro set in giro per il mondo. E le loro opionioni divergenti in merito ai social network

 

Da oltre dieci anni gli abruzzesi Cesare Marocco e Nicola Daniele – meglio noti come NiCe7 – sono protagonisti nei migliori club house di tutto il mondo. Un percorso iniziato tempo fa e che in breve tempo li ha visti firmare la compilation “Defected Miami” (nel 2014) e release per label quali Crosstown Rebels e Get Physical. Per averne un saggio, niente di meglio della loro recente playlist presente su Spotify; per conoscerli meglio, ecco le loro risposte in 60 secondi, che escono in concomitanza con la loro serata al Bank Club di Varsavia.

 

 

Il primo disco che avete comprato?
Cesare: “Piece of Mind” degli Iron Maiden (1983).
Nicola: “Live At Wembley” dei Queen (1986). In audiocassetta.

Il vostro idolo quando eravate agli inizi?
C: Jam El Mar.
N: Claudio Coccoluto. Essere diventato suo amico e potermi confrontare con lui è stato qualcosa di fantastico. Mi manca davvero tanto.

Se non foste diventati dj adesso sareste…
C: un tecnico del suono.
N: un dentista.

La vostra serie tv preferita?
C: Lamù.
N: Breaking Bad.

Il vostro rapporto con i social?
C: pessimo.
N: li uso moltissimo per lavoro, per un dj sono fondamentali.

Che cosa suggerite ai giovani che vogliono diventare dj o producer?
C: seguite sempre il vostro istinto, non i consigli altrui e fate tesoro dei vostri errori.
N: cercare di raggiungere la maturità necessaria per capire che cosa vi piaccia, in modo da perseguire obbiettivi precisi.

Il vostro pregio e il vostro difetto?
C: sono bravo a creare connessioni, bevo poco alcool.
N: sono molto disponibile. E molto testardo.

Un errore che non rifareste?
C: fumare.
N: rifiutare alcune proposte dalle major discografiche.

La scelta migliore della vostra vita?
C: smettere di fumare.
N: aver deciso di seguire le mie passioni, con perseveranza e abnegazione.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.