Venerdì 24 Maggio 2019
Interviste

60 Seconds with Agoria

L’eclettico artista francese e le sue preferenze. Musicali, televisive, alimentari. Senza nascondere chi sarebbe voluto diventare. Tutto questo è 60 Seconds With

Foto di Charlotte Abramow

Il suo primo album, una residenza a Ibiza e la presenza nei principali festival di questa estate. Il francese Sébastien Devaud aka Agoria è appena uscito con il suo nuovo lavoro ‘Drift’ (Sapeins Recordings/Virgin Records), che sarà anche il nome della sua prima residenza a Ibiza, tutti i venerdì dal 31 maggio al 27 settembre, con ospiti del calibro di Jack Back e DJ Harvey. Abbiamo speso 60 secondi con lui, il tempo di una manciata di domande a bruciapelo.

 

Il primo disco che hai comprato?
‘Big Fun’ degli Inner City.

I tuoi idoli quando hai iniziato a fare il dj?
Jeff Mills e Stephanovitch.

Se non fossi un dj adesso saresti?
Barack Obama.

Che cosa ami e odi nel tuo lavoro?
Amo girare il mondo e conoscere sempre gente nuova. Odio viaggiare.

I tuoi hobby?
Guardare Zidane e Materazzi giocare a calcio.

La tua serie tv preferita?
Sto ancora aspettando The White Mirror!

Come trascorri il tempo in attesa del tuo prossimo volo?
Rispondendo alle interviste.

Che cosa suggerisci a chi vuole diventare dj?
Ascoltate la discografia di Mark Ernestus.

La scelta migliore che tu abbia mai fatto?
Visitare il mercato ortofrutticolo francese Rungis.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.