Mercoledì 20 Novembre 2019
Interviste

60 seconds with Solardo

Il duo di Manchester, le loro residenze a Ibiza, il nuovo singolo. E quei demo spediti in anticipo. Troppo

I Solardo hanno lasciato il segno anche questa estate con i loro set ai festival Tomorrowland, Creamfields e Mysteryland. Il loro ultimo singolo si intitola ‘XTC’, ed è stato realizzato insieme a Eli Brown per Ultra / Ministry Of Sound. Il duo di Manchester è resident all’Hi Ibiza sino a martedì 24 settembre con la one-night Bodyworks insieme a Camelphat e FISHER e sino a mercoledì 25 settembre all’Ushuaïa con Dance Or Die by Nic Fanciulli.

 

Il primo disco che avete comprato?
Il vinile di ‘Bat Out Of Hell’ di Meatloaf (uno dei dischi più venduti nella storia del rock, oltre 34 milioni di copie). Non perché fossimo suoi fan, ma perché ci piaceva la copertina. A posteriori fu un affare!

Il vostro idolo quando eravate agli inizi?
I Prodigy.

Se non foste diventati dj adesso sareste…
Due piloti.

I vostri hobby?
Non c’è molto tempo per gli hobby, con il nostro lavoro. Si cerca di passare il poco tempo libero a disposizione con le proprie famiglie.

Le vostre serie tv preferite?
Line Of Duty. Incredibile!

Che cosa vi piace e che cosa non vi piace del vostro lavoro?
Ci piace tutto del nostro lavoro, lo amiamo e soprattutto ci piace condividere la musica con il nostro pubblico. Non ci piace il fatto che si dorma pochissimo!

Il vostro rapporto con i social?
I social sono un ottimo strumento per condividere la propria musica e le proprie serate. E un ottimo passatempo tra un viaggio e l’altro.

Un consiglio a chi voglia diventare dj o producer?
Insistere, non arrendersi mai. Prima o poi, il proprio momento arriva sempre.

Un errore che non rifareste?
Spedire alcuni demo troppo presto. A volte si pensa siano perfetti, molto spesso non lo sono, meglio inviarli quando sono davvero completi. Lo abbiamo capito con il tempo.

La scelta migliore della vostra vita?
Avere scelto di fare i dj.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.