Martedì 12 Novembre 2019
Costume e Società

8 cose che non sai sul “nuovo” Avicii

 

Avicii è tornato. Avicii è cambiato. Avicii sta per uscire con della nuova musica da paura. Avicii non sta bene. Questo il mantra che si ripete da alcune settimane, da quando il produttore svedese è tornato sotto la luce dei riflettori dopo aver postato sui social network una serie di fotografie che hanno fatto discutere.

Avicii però non solo ha zittito gli haters in grande stile ma ha già ripreso in mano la sua vita artistica collaborando con la Coca Cola e presenziando al Superbowl con un dj set esclusivo. Un nuovo Avicii insomma che non ha nessuna intenzione di abbandonare il trono di Re Mida della dance che divide da qualche anno con un paio di altri nuovi eletti.

Ecco 8 cose che non sai sul “nuovo” Avicii.

  1. Prende almeno 600 voli ogni anno, quasi tutti privati perchè altrimenti non riuscirebbe a rispettare la sua tabella di marcia.
  2. Per viaggiare si mette sempre in tuta, meglio se Stone Island e in cashmere per l’inverno.
  3. Il suo ristorante preferito è il Sublimotion a Ibiza. Ha solo 12 coperti ed è tra i più cari al mondo.
  4. Si allena tre volte alla settimana e beve un sacco di beveroni alla frutta e alla verdura.
  5. La sua spiaggia preferita è quella di Formentera.
  6. Ha iniziato a fare meditazione. Dice che lo aiuta con il jet lag a cui è continuamente sottoposto.
  7. Non riesce a vivere senza lo snus, un particolare tipo di tabacco svedese che si mette sulle gengive per assorbire la nicotina.
  8. Viaggia sempre con tre valige. Due nella stiva e un bagaglio a mano. Preferisce quelle di Tumi.
Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ale Lippi
Scrivo e parlo di Electronic Dance Music per Dj Mag Italia e Radio Deejay (Albertino Everyday, Deejay Parade, Dance Revolution, Discoball). Mi occupo di club culture a 360°, dal costume alla ricerca musicale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.