Martedì 16 Luglio 2019
News

Per Afterlife Ibiza 2018 i Tale Of Us cambiano casa

Annunciata la nuova residency estiva ad Ibiza, cerchiamo di capire quali dinamiche si muoveranno intorno ai Tale Of Us la prosisma estate

Il party Afterlife è stato, sin dalla sua nascita, uno dei più chiacchierati ad Ibiza e non solo. Il concept creato dal duo italiano Tale Of Us ha rappresentato una scommessa artistica ed economica in un momento di cambiamento importante nella carriera di Carmine Conte e Matteo Milleri. Uscire da comfort zone prestigiose in cui altri si occupavano di ogni incombenza, dal booking alla produzione vera e propria, per gestire tout court una residency prima al compianto Space e poi al Privilege nella stagione successiva.

 

Oggi l’annuncio del nuovo sodalizio che legherà i Tale Of Us ed Afterlife al nuovo superclub Ibiza. Un ritorno alle origini in un certo senso, anche se le mura non sono più quelle dello Space e alcune dinamiche sono definitivamente mutate proiettando sempre più Ibiza in uno scenario VIP oriented. È proprio questa situazione a rappresentare un interessante crossover in cui i Tale Of Us amministrano come meglio possono la situazione alternando nomi come Solomun e Jamie Jones, facilmente digeribili da chi il clubbing lo ha scoperto solo in tempi recenti, arrivando ad Alva Noto e Aurora Halal, artisti che richiedono invece maggior preparazione. E’ presto per giudicare ma, nonostante alcune scelte dettate dalla necessità di una sostenibilità economica, la varietà offerta dai nomi chiamati in causa resta alta. Ben Ufo, Gerd Janson, Helena Hauff, KiNK e molti altri ancora rappresenteranno gradevoli scoperte per chi è solito farsi attrarre dai canonici headliner.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.