Giovedì 21 Novembre 2019
Festival, News

Alesso al Nameless tra calcio e… Fedez

 

Alessandro Lindbald è la quintessenza del deejay contemporaneo. Giovanissimo, ricchissimo (il suo patrimonio si aggira intorno ai 7 milioni di dollari), la sua faccia da attore (merito della mamma pugliese) piace sia alle donne che ai brand che fanno a gara per apparire nei suoi videoclip da milioni di visualizzazioni. E da quando Axe lo ha scelto come testimonial, Alesso è diventato pure un sex symbol. L’ho incontrato nel backstage del Nameless Music Festival di Barzio, in provincia di Lecco, pochi istanti prima di salire sul palco per una delle sua rarissime apparizioni italiane. Lo attendono quasi dieci mila ragazzi.

Sembri un po’ stanco…

Sai ho una schedule veramente piena di viaggi. In poche ore sono stato in Svezia, in Inghilterra…

Da dove arrivi e dove andrai domani?

Arrivo da Stoccolma e domani andrò a Madrid.

Sarà merito del singolo ‘I Wanna Know’ che sta andando veramente forte…

È quello che speravo!

Anche in Italia sta avendo un grande successo.

Davvero? Sono molto felice, nessuno me lo aveva ancora detto!

Hai già in mente un sequel?

Sì, ho già un altro singolo pronto ma prima di pubblicarlo voglio vedere come va ‘I Wanna Know’ che è una cosa molto diversa da quello che ho fatto fino ad ora. È un periodo entusiasmante per me e per la mia musica.

Immagino che tu abbia già in mente un nuovo album allora.

Sì, ma prima voglio vedere la performance delle mie canzoni e poi decidere quali eventualmente ne faranno parte.

Si parla di un Alesso come grande assente dal palinsesto di Ibiza 2016, è una scelta precisa?

Ho un sacco di date in giro per il mondo e una residenza a Las Vegas che mi porta a stare laggiù per gran parte del tempo. Sarò a Ibiza per un solo show esclusivo all’aperto allo Space ma non ricordo esattamente quando però…

Te lo dico io, il 5 agosto per Creamfields?

Ecco sì, ne sai più di me (ride).

Visto che hai citato Las Vegas e Ibiza, quale preferisci delle due?

Al momento Las Vegas perché a livello organizzativo sono veramente professionali, non che a Ibiza non lo siano ma adesso la produzione dei miei spettacoli a Las Vegas è di un altro livello.

I tuoi dj set sono differenti in queste due parti del mondo o più o meno sono simili?

Cerco di mantenerli più simili possibili. È una fase nuova questa per la mia musica, sto cercando di spingere di più e di mantenere lo stesso stile e livello anche attraverso le mie canzoni. Ovviamente negli Stati Uniti inserire un po’ di trap o hip hop aiuta sicuramente la performance perché mai dimenticare che sei li anche per intrattenere il pubblico.

Il tuo vero nome è Alessandro perché tua mamma è pugliese. Eri mai stato in questa parte d’Italia?

Come hai detto mia mamma è pugliese di Brindisi, ma non ero mai stato nella zona di Lecco. Ho visitato Milano diverse volte ma questa zona mai.

Ti piace il calcio?

Oh sì!

Quindi guarderai gli Europei?

Certamente, non vedo l’ora!

Tra l’altro Italia e Svezia giocheranno anche contro…

È si, la storia si ripete. Da una parte la famiglia di mia mamma a tifare Italia e dell’altra quella di mio padre a tifare Svezia e io come sempre nel mezzo, triste e felice comunque vada.

Un’ultima domanda. Quale sarà il disco dell’estate, a parte il tuo ovviamente?

The Chainsmokers – Don’t Let Me Down.

Grazie Alessandro!

Grazie a te Alessandro.

Pochi minuti dopo questa intervista accade che Alesso scriva una considerazione sulla scelta musicale dei deejay che lo stanno precedendo. Al tweet risponde caustico Fedez che prende le difese di Merk & Kremont. Nasce così un teatrino social che riassumo nella gallery qua sotto attraverso i principali passaggi. 

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ale Lippi
Scrivo e parlo di Electronic Dance Music per Dj Mag Italia e Radio Deejay (Albertino Everyday, Deejay Parade, Dance Revolution, Discoball). Mi occupo di club culture a 360°, dal costume alla ricerca musicale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.