Lunedì 19 Agosto 2019
News, Recensioni

Alex Bau: “101” Ep su Sleaze

“The Gringo” is back. Alex Bau presenta un nuovo lavoro discografico associando, ancora una volta, il suo volto all’etichetta scozzese Sleaze Records. Bau – Sleaze è un binomio consolidato. Sono ben undici, infatti, le release con firma del producer bavarese per l’etichetta di Bouffmhyre, soltanto con Credo, la sua etichetta, Alex Bau ha proposto più uscite. Il Gringo, soprannome conclamato a furor di popolo come naturale conseguenza delle sue spettacolari performance in Argentina, rientra nell’elite degli artisti che hanno dimostrato di riconoscere il linguaggio techno come unico idioma universale. Non ha mai conosciuto mezze misure: mentre il mondo assimilava il passaggio dalla minimal alla techno nella sua odierna accezione, Alex girava sui 140 in compagnia di un certo Chris Liebing, dando lustro al fiorente panorama tedesco. Era il 2002, “The meaning of darkness” ribaltava le dancefloor di tutta Europa e il trio Bau-Liebing-Walter regalava a Francoforte le basi di quella che in futurò diverrà forte identità, cultura techno francofortiana.

“101” Ep, il suo ultimo lavoro, sta raggiungendo vertiginosi picchi di gradimento. Come è possibile leggere sul sito internet www.alexbau.de, “ Queste tre tracce stanno incendiando tutti i miei dj set di recente. Sono felicissimo di ritornare su Sleaze, etichetta che considero qualitativamente tra le migliori in circolazione, da qui ai prossimi anni. Ho ricevuto molti feedback positivi, da Audio Injection (Truncate) a James Zabiela, che hanno recentemente inserito i pezzi nelle loro playlist”. “101” non può che essere, quindi, sinonimo di esplosività ed energia pura. “Supak” è il brano che chiude l’Ep, un concentrato di distorsione sonora:

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.