Martedì 01 Dicembre 2020
News

Aly & Fila, ma che trance d’Egitto

Oltre un milione di like su Facebook. Quasi tre milioni di visualizzazioni dei loro video su YouTube in relazione al loro ultimo singolo. Ventesimi nel mondo secondo la nostra Top 100 dello scorso anno. Non se la passano male Aly & Fila, tantomeno la trance uplifting, il genere che li vede spesso al vertice della classifica di genere su Beatport. Dopo aver suonato al Tomorrowland, all’Ultra Music Festival, al SW4, al Cream di Ibiza, al Creamfields e al Global Gathering, eccoli al grande passo: un nuovo album, “The Other Shore”, che verrà pubblicato il 3 ottobre sulla loro etichetta indipendente, la Future Sound of Egypt, forte di una distribuzione come l’Armada Music.

La coppia che viene dall’Egitto non si ferma, tuttavia: raddoppia. Si espande e crea una sublabel attraverso Future Sound of Egypt Excelsior, che si basa tra l’altro di 50mila fan che costantemente seguono il programma radiofonico e il relativo tour mondiale FSoE. Liberi di creare esattamente il tipo di produzione musicale desiderata, Aly Amr Fathalah e Fadi Wassef Naguib dicono: “Per la creazione di questo album abbiamo usato tutta la nostra esperienza accumulata in giro per il mondo durante i festival. Abbiamo cercato di fondere strumentazione da studio, synth e VST, con suoni veri e provenienti da diverse culture, generi e persino epoche. Abbiamo mescolato il tutto ed è venuto fuori uno stile particolare. Strano. Bello. E trance”.

Diverso. Potente. Quasi jazzy ma dal bpm sostenuto. Solo a tratti minimale. L’album punta molto su brani come “In My Mind” (con Karim Youssef e May Hassan), “Never Let Me Go” (cantata da Seri) e il downtempo di “Shine” (con Roxanne Emery). “La perfezione la si può ottenere solo quando non hai più niente da perdere”, dicono i due, come per sottolineare il rischio corso per forgiare un lavoro così coraggioso.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.