Sabato 19 Ottobre 2019
News

Amelie Lens è il futuro della techno

La scena belga ha una nuova fuoriclasse di cui vantarsi. Si chiama Amelie Lens e con una serie di EP ben piazzati sta convincendo più o meno tutti.

C’è un nuovo nome in città, e ci è piaciuto fin dai primi ascolti. Si chiama Amelie Lens, è un’ex modella belga ma non lasciatevi ingannare dalle sue origini professionali, perché in console ha già dato prova di essere pronta per i migliori palchi del mondo, e di certo non per il solo aspetto fisico. 

Ho scoperto Amelie, ad oggi nome di punta della scena techno belga, per il suo magnifico set per gli Awakenings 2017 (che potete ascoltare QUI), dove tra l’altro è già stata confermata per la line up del NYE. Una techno tetra e stridente, che si esprime al meglio in ‘Drift’, brano parte del penultimo EP ‘Contradiction’: la cassa profonda e metallica, gli stacchi vocali alla Nina Kraviz, la sfumatura acida; sicuramente tra i migliori prodotti del Belgio negli ultimi anni. Presto apprezzata dai Pan Pot, grandi fan dell’artista, oggi è supportata da gran parte della scena principale underground. Non solo Awakenings ma anche tanti altri appuntamenti hanno visto coinvolta questa stella, tra cui il Pukkelpop e il Tomorrowland, con quest’ultimo che ha subito voluto con sè il fiore locale appena sbocciato. Non male anche la schedule dei prossimi mesi, che oltre all’evento di capodanno di Awakenings la vedrà nel party di Halloween di Drumcode, in Colombia e in un mini-tour americano, oltre che in console nella sua residency al Labyrinth di Hasselt, dove è in arrivo anche un party firmato Elrow. A proposito del Labyrinth, questa era l’atmosfera con lei, qualche giorno fa, intorno alle 7 di mattina.

7 AM Amelie Lens Labyrinth Club <3#tunnel

Pubblicato da Clubber's Diary su Martedì 17 ottobre 2017

 
Negli ultimi due anni ha pubblicato cinque EP, il primo su Lyase, label italiana, i successivi tre sulla Second State Audio dei Pan Pot: ‘Exhale’, ‘Let It Go’, ‘Nel’ e ‘Contradiction’. L’ultimo, in collaborazione con Farrago e dal nome ‘Weight Of The Lands’, è uscito a fine luglio su ARTS. Il nome di Amelie sta raccogliendo consensi ovunque, set dopo set, EP dopo EP. Perché se un vantaggio del pop è l’onda d’hype delle hit planetarie, nell’ambito underground la credibilità va consolidata nel club, un piccolo passo alla volta, disco dopo disco. Per una donna, spesso (ma non è la regola) il percorso risulta ancora troppo rallentato dai ripetuti luoghi comuni e dai sospetti generali, ma Amelie ha saputo scavalcare tutto nell’arco di una trentina di mesi. Un segnale positivissimo. Continueremo a tenere d’occhio la signorina Lens, e nei prossimi mesi faremo in modo di conoscerla più a fondo. Nel frattempo, vedete di non perdervela se approda nella vostra città.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.