Giovedì 24 Ottobre 2019
News

“ANTS” at Ushuaia: enjoy the colony!

Il sabato è storicamente la giornata in cui a Ibiza non succede praticamente niente. Nessun party che io ricordi in questa giornata ha particolarmente lasciato il segno nel corso dell’ultimo decennio. Vuoi perché il sabato corrisponde spesso con il cambio della guardia vacanziero, vuoi perché il nuovo mercato ha imposto scelte definite. In poche parole: i grandi deejay il sabato sera vanno a fare i soldi altrove portando i loro grandi show in giro per il mondo dove spesso il sabato sera rappresenta l’unica occasione di svago. A Ibiza non è così. A Ibiza è sabato tutti i giorni tranne che di sabato. Da un paio d’anni a questa parte però una nuova festa sta infiammando la gente dell’isola che mai avrebbe pensato di ritrovare sé stessa in un posto così lontano dalla sua natura. L’Ushuaia Beach Hotel di Playa D’En Bossa diciamo che non è esattamente la location che ti aspetti quando nello stilosissimo flyer nero con una formica bianca disegnata leggi Andrea Oliva, Kölsch e Dj Sneak. E invece il party “Ants” ha reso possibile tutto questo e nel giro di un anno è mezzo è riuscito a ritagliarsi una fetta di credibilità importante sull’isola anche tra i più scettici. La festa inizia prima rispetto agli altri giorni in cui l’Ushuaia apre le sue porte intorno alle 5 del pomeriggio. “Ants” inizia intorno alle tre ed ha un primo ed un secondo tempo. La prima parte della festa si svolge nella prua dell’astronave, alle spalle della piscina per intenderci, dove una vedetta circolare usata solitamente dai tecnici audio-luci viene trasformata in una consolle che spara musica house e deep house con qualche incursione tech a seconda degli ospiti.

11891007_1160712837279472_1012719772955000847_n

E’ una specie di super aperitivo molto lungo che si conclude con l’apertura del palco principale che sabato scorso ha ospitato i due headliner previsti: il danese di origine irlandese Kölsch e lo svizzero italiano Andrea Oliva. L’ora e mezza del primo scivola via che è una meraviglia. Il basso profondo caratterizza la parte iniziale mentre la melodia e i classici enfatizzano la seconda che si chiude con un grande classico, “Go” di Moby. Nella tracklist sbuca anche “Da Jaguar’s Party”, re-edit dell’anthem di Dj Rolando prodotto qualche anno fa dai romani The ReLoud (terzi classificati nella prima edizione di “Top Dj”). L’artista danese rimane uno degli act più interessanti del momento e, sentiti i due album (“1977” e“1983”), sono convinto che il suo live sia merce rara e preziosa. 

11951170_1160712267279529_3375524464501628861_n

Tocca ad Andrea Oliva chiudere la serata. Il figliol prodigo di Luciano infila una hit dietro l’altra, da “Woods” di &ME (uno dei dischi dell’estate) e “Marvinello” di Michel Cleis e Bonelli, al il suo remix di “Rise of angel” poi “Spastik” di Richie Hawtin, “I get deep” di Rowland Clark, “Solar Detroit” di Maceo Plex fino a “Kalimba” di Steve Lawler. Non si fatica a capire come mai Andrea sia entrato nel cuore delle formiche.

11935030_1160709847279771_25103197806592969_n

Quando il main stage dell’Ushuaia accende i motori non ce n’è per nessuno. La produzione è talmente imponente da rendere qualsiasi cosa migliore di quello che è. Vale sia per la per le serate EDM sia per il party “Ants” che ho trovato felicemente pieno di gente. Questo non vuol dire che la musica proposta non sia di qualità. Tutt’altro, sarebbe un errore stupido e banale pensarlo. Sentire la musica con quella qualità e accompagnata da uno spettacolo degno di un festival rimette la chiesa al centro del villaggio, riuscendo ad equilibrare perfettamente domanda e offerta. “Ants” è un party equilibrato, è una festa che fa bene a tutti. Fa bene al popolo dell’underground-con-mille-virgolette che può vedere e sentire performare la sua musica preferita al massimo delle sue possibilità e fa bene alla popolazione mainstream dell’Ushuaia Beach Hotel che, dopo una settimana pirotecnica, può scoprire l’altra faccia della medaglia con gli stessi comfort.

11903749_1160712880612801_1014775420145287502_n
Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ale Lippi
Scrivo e parlo di Electronic Dance Music per Dj Mag Italia e Radio Deejay (Albertino Everyday, Deejay Parade, Dance Revolution, Discoball). Mi occupo di club culture a 360°, dal costume alla ricerca musicale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.