Venerdì 22 Ottobre 2021
Costume e Società

Anche Barbie in consolle: arriva la celebre bambola in versione dj producer

Mattel lancia la bambola dedicata alla produzione musicale col tentativo un domani di ispirare più ragazze a esplorare il settore

Far luce sull’importanza della partecipazione delle donne nel settore della produzione musicale: è questo l’obiettivo di Mattel nel giorno dell’annuncio di Barbie Music Producer, la nuova bambola dotata di accessori tra cui un mixer, un computer e delle cuffie, pronta a entrare nelle case di tutti i bambini del mondo a soli 15 dollari.

Il lancio fa parte di una partnership con Ester Dean, produttrice musicale, cantautrice, cantante e attrice americana nominata ai Grammy Award, e Girls Make Beats, organizzazione dedicata a espandere la presenza femminile di produttori musicali, dj e ingegneri del suono nel settore dell’intrattenimento con l’idea di ispirare sempre più ragazze in un non lontano futuro.

 

 

La presenza delle donne nel comparto è meno del 3%, tra mansioni come tecnici di studio e produttori di musica elettronica. Barbie in questo modo, con questa iniziativa, finanzia delle borse di studio a marchio Girls Make Beats progettate per offrire una rappresentanza più equa nell’industria. La nuova bambola fa parte del progetto Barbie Dream Gap, che colloca Barbie in più di 200 diverse mansioni.

“Come parte del nostro progetto Dream Gap, Barbie si impegna a equilibrare il settore creando terreno fertile alle ragazze che sono intenzionate ad avviare una carriera nella produzione musicale, ha affermato attraverso una nota stampa Lisa McKnight, SVP e Global Head of Barbie & Dolls di Mattel.

 

 

“Esponendo le ragazze a modelli ispiratori che eccellono in questo ruolo, come Ester Dean, e mettendo in evidenza la carriera di produttore musicale attraverso il gioco delle bambole, Barbie ricorda a tutte le ragazze il loro illimitato potenziale nel mondo della creatività e del lavoro”, ha aggiunto la McKnight.

La partnership con Girls Make Beats porta gli sforzi dell’industria del giocattolo a un importante passo “sostenendo le voci femminili dagli studi di registrazione ai palcoscenici dando tra l’altro alle più giovani gli strumenti adatti per essere aiutate nel loro cammino”.

“Sono davvero onorata di prestare la mia voce alla bambola di Barbie per ispirare le ragazze a imparare tutto quello che si vive nel mondo della produzione musicale, ha detto Ester Dean attraverso l’ufficio stampa di Mattel Usa. “Mentre si sentono molte voci femminili dal palco, in realtà molte decisioni critiche vengono prese dietro le quinte e in studio proprio dalle donne”, ha poi concluso la nota produttrice e cantante.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.