Lunedì 19 Agosto 2019
News

Dieci anni di Berghain: Ben Klock

Continuano i festeggiamenti per i dieci anni di vita del Berghain Club, a Berlino. Dopo la mostra d’arte che ha inaugurato, ad agosto, le celebrazioni per la ricorrenza e messo in luce le fotografie dello storico door selector Sven Marquardt, i quadri di Norbert Bisky e i giochi di luce di Carlsten Nicolai, siamo a pochi giorni dal party che prenderà vita il 13 dicembre a partire dalle 23.59 e terminerà il 15 dicembre alle 12.00, coinvolgendo tutti gli artisti che in questo decennio hanno impresso il loro tratto distintivo in quello che è ampiamente riconosciuto come tempio europeo della musica techno. Ecco la line-up da capogiro:

AnD (live)
Bas Mooy
Ben Klock
Ben UFO
Blawan
DSKE
DVS1
Domenico Crisci
Gerd Janson
Jenus
Joakim
Joy Orbison
Marcel Dettmann
Marcel Fengler
Marsen Jules (live)
nd_baumecker
Radio&Fernseh
Ralf Köster

San Soda
Shed (live)
Skatebård
DJ Skull
Steffi
Wolfgang Voigt

E’ il boss di Klockworks, Ben Klock, che per carisma e fama incarna lo spirito Berghain più di chiunque altro, ad aver ideato uno speciale percorso musicale di avvicinamento all’evento. A partire da ieri, per finire proprio il 13 dicembre, Ben pubblicherà ogni giorno, tramite social network, una traccia che rifletta pienamente ciò che il Berghain ha rappresentato in tutti questi anni. Facile prevedere una sfilata di produzioni Ostgut Ton, label di proprietà Berghain-Panoramabar gestita da Nick Hoppner, vero propulsore dell’intero movimento che ha rivoluzionato l’idea mondiale di clubbing. Il primo disco proposto da Klock, ad inaugurare quest’intensa “dieci giorni” di attesa, è “Wide Open” di Dj Hyperactive, traccia recentemente rivisitata da Len Faki e riportata ai vertici delle classifiche concernenti il genere techno music. “La suono da quando è stata pubblicata nel ’98” è possibile leggere sul profilo Facebook di Ben Klock, “ma quando per la prima volta l’ho suonata al Berghain finalmente il suo ritmo massacrante e le sue corde così semplici ma così perfette si sono rivelate per quello che realmente era il proprio potenziale. Wide Open, tra quelle mura, sembrava rinata”.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.