Domenica 24 Ottobre 2021
Festival

La Biennale Musica di Venezia quest’anno è “Solo Voice”

Un festival performativo unico al mondo dove voce e avanguardia elettronica si uniscono sotto l'egida della Biennale più celebre al mondo

Foto: Blackie Bouffant

Quest’anno a Venezia la Biennale Musica, in programma dal 17 al 26 settembre, è dedicata allo strumento più straordinario e versatile mai concepito: la voce. Solo Voice è infatti la sezione dedicata a vocalist e performer di diverse tradizioni musicali che sarà possibile vedere e ascoltare nei giorni della Biennale Musica. Con una screziatura elettronica: quattro giovani autori di performance sperimentali tra turntablism e live electronics saranno infatti tra i protagonisti della Binneale: Elina Duni, vocalist e compositrice jazz emigrata a dieci anni in Svizzera dall’Albania e considerata fra le voci più intense della nuova scena musicale
europea; Jennifer Walshe – compositrice, improvvisatrice, performer, vocalist, sarà protagonista di un assolo per voce, video ed elettronica dal titolo ‘Is It Cool To Try Hard Now?’; Joy Frempog, originaria del Ghana e oggi residente a Berlino, vocalist e musicista con un background nell’elettronica e nell’improvvisazione, porterà in scena i diversi mondi performativi dello spoken-word; infine Zuli ,ovvero Ahmed El Ghazoly, è figura nota nella scena alternativa clubbing del Cairo, e a livello internazionale vanta collaborazioni con Aphex Twin, Autechre, Ben Ufo, Bradley Zero e Richie Hawtin. Alla Biennale Musica propone un set che intesse voce umana e nuove tecnologie.

Choruses – Drammaturgie vocali, titolo del 65. Festival Internazionale di Musica Contemporanea è un progetto ideato da Lucia Ronchetti e intende esplorare i tanti aspetti della vocalità oggi.  “I quattro eventi sono collegati dall’idea che la voce sola sia vissuta e ascoltata quale espressione diretta dell’artista che la produce, emanazione non solo delle possibilità dell’interprete ma della sua volontà di comunicazione drammaturgica” spiega per l’appunto Lucia Ronchetti presentando Solo Voice.

Ecco il programma completo del festival:

mercoledì 22 settembre
ore 21.00 – Teatro del Parco Bissuola (Mestre)
Zuli
live performance per voce ed elettronica

venerdì 24 settembre
ore 21.00 – Ca’ Giustinian – Sala delle colonne
Elina Duni
Partir 
solo performance per voce, chitarra, percussioni, pianoforte

sabato 25 settembre
ore 17.00 – Arsenale – Teatro alle Tese
Jennifer Walshe
Is It Cool To Try Hard Now?
solo performance per voce ed elettronica

ore 21.00 – Teatro del Parco Bissuola (mestre)
Joy Frempong
Change And Chance
solo act per voce e live electronics

domenica 26 settembre
ore 21.00 – teatro piccolo arsenale
Daniele Carcassi
Zero
Agita Reke
B-Network
Xu Tong Lee
Radiomancer

Tutte le info QUI.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.