Sabato 19 Settembre 2020
News

Borgore: da Bach al Gorestep sino a Selena Gomez

Asaf Borger, meglio noto come Borgore, è una persona ed un artista dalle idee molto chiare. Lunedì 7 dicembre si esibisce in Italia, per la precisione al Liv Club di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. Un ottimo pretesto per intervistare il numero 68 della nostra Top 100, grande appassionato di arrampicate in alta quota, il suo hobby preferito quando ha tempo libero da trascorrere a Los Angeles, dove si è trasferito da qualche anno dalla natia Tel Aviv.

Hai appena remixato il brano “Same Old Love” di Selena Gomez. Ormai sei specializzato nel rivisitare brani delle star, basti pensare a Miley Cirus, Britney Spears, Genanis e persino Metallica.

E’ stata un’esperienza molto divertente. Un brano che è sulla bocca e nelle orecchie di tutti; mi trovo sempre a mio agio quando cerco di dare il mio apporto ad una canzone come questa, che sa trasmettere tanta positività.

 Si è soliti definire la tua musica “Gorestep”, una fusione tra EDM, dubstep e hevy metal. Corretto?

Vorrei mi si descrivesse come qualcosa di totalmente differente rispetto a tutti gli altri. Il mio sound è coerente a se stesso sia quando suono sia quando produco e credo si distingua davvero da tutti gli altri.

La tua formazione musicale?

Ho sempre ascoltato di tutto: dal death metal a Lady Gaga, dalla musica classica (Bach resta uno dei suoi musicisti preferiti – ndr) all’hip hop,  dal jazz e al gospel.

Sui social network spadroneggi, ti trovi proprio a tuo agio. Come Dillon Francis, giusto per citare un altro dj. Non resta che aspettarsi di vedervi insieme in qualche video virale.

I social media sono fondamentali. Senza di loro artisti indipendenti come me, senza etichette e senza discografici, non potrebbero fare niente: la rete consente a tutti quanti di esprimersi e di sperimentare. Dillon Francis è molto divertente sia sul web che nella vita di tutti i giorni: per ora ci siamo limitati a scambiarci qualche tweet; in futuro chissà… diventeremo grandi amici social!

Sempre a proposito di social network, una delle polemiche più ricorrenti in rete riguarda la figura dei Ghost Producer, spesso associati all’EDM. La tua opionione in merito?

Non mi curo del ghost producer, nel mio business non mi servono. Ci sono sempre stati e sempre ci saranno, non soltanto nell’EDM. E per l’EDM in quanto tale non vedo un grande futuro, la gente si annoia di sentire sempre le stesse cose, la dance è in continuo movimento. Vince sempre chi va alla ricerca di qualcosa di nuovo, di differente.

In un’altra vita chi vorresti essere?

Sempre me stesso.

tag: Borgore, Liv Bassano del Grappa, Dillon Francis Selena Gomez, Top 100 Djs Poll

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.