Martedì 19 Novembre 2019
News

BPM Festival tra Portogallo, Israele e Costarica

Nuove date e nuove location per il festival nato in Messico nel 2008 e capace di espandersi in (quasi) tutto il mondo

foto aLIVE Coverage

Il BPM Festival guarda sempre più avanti. Dopo aver abbandonato per sempre la location messicana dopo la sparatoria del 2017, nello stesso anno è approdato in Europa, per la precisione a Portimão, in Algarve, Sud del Portogallo, dove torna da giovedì 12 a domenica 15 settembre. Andrea Oliva, Eats Everything, Honey Dijon, Joseph Capriati, Marco Carola, Martinez Brothers, Richy Ahmed e  Skream tra i nomi in cartellone. Lunedì 30 settembre (dalle 3 di pomeriggio a mezzanotte) BPM fa il suo debutto in Israele all’Hayarkon Park di Tel Aviv con Acid Pauli, Âme (live), Danny Tenaglia, DJ Koze, Honey Dijon e Sasha; lunedì 30 settembre si celebra Rosh Hashana, il 5780esimo Capodanno Ebraico e questo spiega la scelta della data. Dal 15 al 20 gennaio 2020, infine, BPM torna in Centro-America, sulle spiagge di Tamarindo, in Costarica. La line up non è stata ancora annunciata, mentre è già possibile registrarsi sul sito ufficiale per accedere agli early birds.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.