• MERCOLEDì 10 AGOSTO 2022
News

Busy P rende omaggio a DJ Mehdi con un singolo inedito

Prodotto grazie alla partecipazione di Santigold e Benjamin Epps, ‘MPC 2021’ è il tributo dell’ex manager dei Daft Punk per il compianto amico

Il mondo Ed Banger Records e Because Music si ravviva con un’idea di Pierre Winter, noto ai più come Busy P, che ha pubblicato ‘MPC 2021’, un brano che l’ex manager dei Daft Punk aveva iniziato con DJ Mehdi nel lontano 2001 e solo recentemente finalizzato. Nella traccia sono presenti cantanti come Santigold e come il nuovo astro del firmamento francese Benjamin Epps.

Il brano è un vero e proprio tributo a DJ Mehdi, all’anagrafe Mehdi Favéris-Essadi, morto tragicamente a causa del crollo del tetto della sua abitazione a Parigi il 13 settembre 2011. Il capo della Ed Banger Records in merito alla pubblicazione attraverso una nota stampa ricorda: Torniamo indietro nel tempo, torniamo a New York City. L’anno è il 2001, è estate, le Torri Gemelle guardano ancora la luna. Mehdi ha affittato un appartamento a un paio di isolati da Central Park. Ha sempre amato fuggire da Parigi per lavorare sulla sua musica”.

 

Busy P e Mehdi allestirono un improvvisato studio di registrazione in un piccolo soggiorno. “Mi unii a lui per una settimana intera con il mio MPC 2000 dentro un case. Mehdi stava lavorando su un groove con un campione molto particolare che includeva un giro di chitarra da flamenco che mi toccò subito il cuore. Mi misi a giocare un po’ con il campione, lo tagliai a piccoli pezzi ripetendolo in loop e creando una traccia basata sulla sua prima idea”, spiega Busy P.

Mehdi ha sempre adorato quell’idea anche se i due decisero subito di accantonarla preferendo far festa durante le notti successive con la crew Giant Step, dove Mark Ronson faceva il dj, in zona Canal St. Vent’anni dopo ho ritrovato il floppy disk nel mio seminterrato, con tutti i campioni e le parti di percussioni, e l’ho messo nel mio ormai impolverato MPC 2000. E così è nata la magia. Ho chiesto a Santigold e Benjamin Epps di entrare in squadra. Sapevo che sarebbe stata un’accoppiata perfetta. Ne è scaturita un’atmosfera unica”.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.