Mercoledì 21 Agosto 2019
Costume e Società

Il club dove il pubblico vota ciò che suonerà il dj (non è Black Mirror)

A Toronto, in Canada, una app permette al pubblico di scegliere a maggioranza le tracce dei dj set

Succede in Canada. Il Figures è un club di Toronto che ogni venerdì permette al pubblico di votare il pezzo che il dj suonerà, traccia dopo traccia, attraverso una app di nome PSLY. A maggioranza, verrà deciso quale brano sarà poi suonato dal dj nel suo set. L’applicazione era stata testata sempre a Toronto, al Love Child Social House, il mese scorso, e ora pare che l’esperimento diverrà regolare al Figures. Non è una puntata di Black Mirror, anche se tutta questa storia sembra davvero frutto della creatività di qualche sceneggiatore amante di futuri tecnologici e distopici.

PSLY è in fase di test, alcune modifiche verranno introdotte all’app, ma già così l’idea suona sinistra. Non solo perché è il peggior incubo di ogni dj, la messa in pratica sistematica del classico “scusa, ce l’hai quella che fa…?” puntualmente richiesto dai clienti più assillanti e sfacciati. Ma anche perché mina l’essenza stessa di un’arte che proprio sul gusto e sulla conoscenza e cultura del dj basa la sua stessa ragion d’essere: il dj è dj perché rispetto al pubblico si assume la responsabilità di far ballare e divertire le persone con le proprie scelte, siano esse la top 40 del momento in un club iper-generalista o una ricercatissima selezione di novità nel club underround più blasonato del mondo. In qualsiasi caso, il dj è la persona che pilota le danze. Non il contrario.

Sempre citando Black Mirror, sono il regista e gli sceneggiatori a decidere una trama e a svilupparla, non gli spettatori. ‘Bandersnatch’, l’episodio con i finali aperti scelti dagli spettatori, è probabilmente il meno amato della serie cult. Paragoni cinematografici a parte, il caso sembra leggero, e con ogni probabilità l’esperimento finirà nel giro di pochi mesi. Ma è comunque un altro inquietante segnale della direzione sempre più invadente che sta prendendo la tecnologia, anche applicata alla musica.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.