Venerdì 13 Dicembre 2019
Clubbing, News

Dal 2016 a Ibiza si chiude alle 6:30

La notizia del nuovo orario di chiusura per tutti i club ibizenchi è stata riportata dal quotidiano isolano El Diario De Ibiza, attribuendo la decisione alla rappresentanza governativa. Vicent Torres, Presidente del Consiglio dell’isola, si è consultato con gli altri cinque governatori il 21 ottobre riguardo la gestione della nightlife estiva sull’isola e quindi l’inerente orario di chiusura dei club, piccoli e grandi. Il motivo? Troppe violazioni di licenza: soltanto l’Amnesia nell’estate 2015 è andata oltre l’orario permesso per ben 15 volte. Cari clubbers mattinieri, afterini, first-row ravers, la colazione subito dopo l’Amnesia e l’uscire dal locale con le famiglie che tornano a casa dalla spiaggia a quanto pare rimarranno solo un ricordo, a partire dalla prossima estate. Alle 6:30 si sloggia dal club. Se vi trovate in un cafè, la chiusura è stata anticipata da 6:30 a 5:00, mentre i beach club abbasseranno la saracinesca obbligatoriamente a mezzanotte. Sono state inoltre disposte multe molto più salate per i “furbetti”.

La decisione, unita all’annuncio dell’ultima stagione dello Space Ibiza nel 2016, renderà sicuramente la prossima stagione ibizenca una delle più particolari: tuttavia non ci sentiamo di dire che la scelta del presidente Torres vada a danneggiare più di tanto l’inattaccabile vita notturna dell’Isola che non C’è.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Penna di DJ Mag dal 2013, redattore e social media strategist di m2o dal 2019.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.