Domenica 08 Dicembre 2019
News

Deadmau5 lascia Universal

“La label fa ciò che è giusto per la label”. Queste le parole del topo elettronico più famoso del mondo, che ha ufficialmente stracciato il suo contratto con la major Universal e Capitol/Astralwerks in favore della label indipendente Kobalt. Una mossa che ha fatto tanto rumore, sollevando un vespaio nei social e sui siti d’informazione. Perché? “La mancanza di trasparenza e l’inclusione di alcuni suoi brani in compilation da lui non approvata”. In poche parole, secondo Zimmerman, la label faceva un po’ come conveniva ai suoi interessi, senza stare a consultarlo. Il passaggio a Kobalt non è casuale, perché quest’ultima è una label indipendente dal nome assolutamente inattaccabile: Paul McCartney, Trent Reznor e Skrillex sono solo alcuni degli artisti passati da qui. Deadmau5 guadagnerà “tra 20 e 30% in più di ciò che percepiva in Astralwerks”; si parla di cifre di una certa sostanza, visto che solo nel 2014 Zimmerman ha incassato in totale 15 milioni di dollari, con una media di 500.000 dollari a show. Allo stesso tempo, il progetto Mau5trap andrà avanti senza modifiche, ma non solo quello: il canadese ha infatti dichiarato di aver per la testa una serie di idee da applicare sul mercato attuale in vari settori, e i soldi di certo non mancano. Si è sbilanciato anche a tal proposito: sul suo conto ci sono 130 milioni di dollari.

Background della questione e molti più dettagli qui.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Penna di DJ Mag dal 2013, redattore e social media strategist di m2o dal 2019.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.