Mercoledì 08 Dicembre 2021
News

12 tracce di musica elettronica perfette per il running

Esperti o principianti, atleti di tutti i giorni o della domenica, fanatici o "colpevoli" dei bagordi delle Feste: questo ritmo è per voi. Un'ora di musica semplicemente perfetta per le vostre session di corsa

Correre è una cosa seria. Come la musica. Il running può diventare una sana dipendenza, specie se accompagnato dal giusto groove nelle orecchie. Per chi non è abituato non è facile, in particolare agli inizi, ma anche in questo la musica, e soprattutto quella elettronica, possono aiutare e non poco. È noto anche che nelle più importanti maratone non venga concesso ai corridori, pena squalifica, la possibilità di ascoltare musica durante la gara. Questo così denominato “doping tecnico” permetterebbe infatti di sentire meno la fatica.

La musica durante la corsa non soltanto permette di sentire meno la fatica, in primis mentale, ma soprattutto riesce a dare motivazione e in certi casi aiuta ad aumentare il ritmo della corsa. Pensate alla differenza tra l’affrontare una improvvisa salita senza ausilio di musica o con il battere nei timpani di ‘Star Guitar’ dei Chemical Brothers… non c’è paragone!

Quindi, se siete dei runner speriamo possiate prendere spunto da questa lista con le dodici tracce perfette per correre; se non lo siete, beh, potrete attingervi ispirazione per iniziare a muovervi, che dopo le maratone culinarie di Natale è quasi d’obbligo…
Da notare che 12 tracce, della durata media di 5 minuti l’una, fanno proprio un’oretta di corsa!
Partiamo? Via!

 

Kollective Turmstrasse – Sorry I Am Late (Extended)
Il brano giusto per i primi passi della sessione di allenamento cosi come per un dj set. Parte in lontananza, poi arrivano i beat e le voci sincopate. Speciale come prima traccia soprattutto per i corridori cosiddetti “diesel”…cioè quelli che partono piano e poi non li ferma più nessuno!

 

Polo & Pan – Dorothy
Inizia quasi scherzosa, poi delirante, poi incredibile… Una delle tracce più complete ed eterogenee mai ascoltate nella musica elettronica. Perfetta da sentire alla “metà del guado” dei 30 minuti , sospinti da sana follia, specie se avete in mente il lisergico e geniale videoclip che invitiamo tutti a guardare.

 

The Chemical Brothers – Star Guitar
Imperdibile come un treno in ritardo, appena rotto il fiato questo pezzo dei Bros vi permetterà di fare una tirata unica sul chilometro con tanto di rifiato a mezza traccia. Alternativa degna: ‘Surface to Air’, dall’album ‘Push the Button’. Gli ultimi due minuti sono da pura trance agonistica.

 

Tube & Berger – Surfin’
Una chicca da ascoltare sulla piana. Sgombra la mente e culla nel flusso della corsa facendoti quasi ondeggiare.
In una parola: Smooth. E se ne avete ancora passate a Ruckus , con il rullare della drum a fare da timoniere al cuore come in canoa.

 

Chicola – Drosera-
La vedi quella salita? È li a poche decine di metri….e ora dove la troviamo la carica per affrontarla? Mettete su questo pezzo, magari qualche centinaio di metri prima…e non ce ne sarà per nessuno.

 

Digitalism – Forrest Gump
Il nome della canzone dice tutto. Il refrain anche: “non c’è tempo da perdere, ma tempo per correre”… il segreto è tutto in questa canzone electropunk unica nel suo genere che porta la serotonina a mille.

 

Charlotte Gainsbourg – Deadly Valentine – Soulwax Remix
Bel pezzo l’originale, ottimo il remix di Soulwax. Canzone per corsa in piano, con andamento da crociera sui 105 bpm e battiti cardiaci lineari. Il giro di basso spinge al modo giusto e la suadente voce di Charlotte ammazza la fatica. Brano “di passaggio” nella playlist in vista del tratto finale.

 

Polo & Pan – Gengis
La traccia dei guerrieri per la corsa trail. Quando la si ascolta la mente vaga tra battaglioni che corrono nelle sterminate praterie mongole. Brano notevole, con rimbalzi e beat esagerati che aiutano nei tracciati più insidiosi.

 

Dominic Eulberg, Essày – Dream Machine (Traum V211)
Un loop melodico di prima classe, adatto alla corsa di prima mattina o serale, magari in mezzo alla nebbia. La testa si sgombra e si pensa solo a mettere un passo dopo l’altro, senza pensieri. Che spettacolo!

Mambo Brothers – Control (Extended Mix)
L’incedere e le tre riprese in crescendo di questa traccia farebbero alzare dalla poltrona e partire a correre anche un ultracentenario. Se siete in momentaneo down o a corto di energie, specie verso l’ultimo chilometro, questa è la traccia che vi porta dritti dritti fin sotto la doccia!

 

Kid Simius – The Flute Song – Paul Kalkbrenner Remix
Nel parco, di sera. Il momento giusto per lasciarsi alle spalle la giornata e trovare un’ora di tempo per se stessi. Uno dei remix di Paul Kalkbrenner più riusciti di sempre, che saprà dare il giusto mood alla falcata. Inarrivabile.

 

Temples – Shelter Song – Jagwar Mar Jono’s Wrong Mix
I Temples, spesso erroneamente etichettati come semplici outsider dei Tame Impala nella nuova onda psichedelica degli ultimi anni, hanno esordito nel 2014 con un album pazzesco chiamato ‘Sun Structures’. Tra le loro canzoni più conosciute ‘The Guesser’ che fece da sottofondo alla pubblicità della Renault Clio di quell’anno. Ma visto che si parla di correre, andate a recuperare questo allucinato remix di ‘Shelter Song’ che crea un ponte sublime tra rock e techno.

Potete trovare queste ed altre tracce sulla playlist dedicata (e collaborativa!) semplicemente cliccando qui 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Matteo Cava
Imolese doc, appassionato di scrittura e di suono in tutte le sue forme. Esploratore di musica elettronica dagli anni '90 ad oggi. Ama scovare tracce nascoste.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.