Giovedì 19 Settembre 2019
Fashion

Dress like… Diplo (part I)

Diplo è il Dj dell’anno? Tra album in uscita, progetti e collaborazioni prestigiose il producer si sta davvero meritando il titolo. Di lui si parla in ogni caso, nel bene e nel male perché ha davvero un brutto carattere, ma come riesce a tenere la scena lui nessun altro.

L’ennesima dimostrazione di questa sua ambigua abilità l’ha data in un’intervista al London Evening Standard di fronte al giornalista David Smyth che ha subito notato come Jillionair e Walshy Fire si stessero annoiando: «Entrambi hanno capito e accettato che anche quando si parla di Major Lazer tutto è incentrato su Diplo».

Il Dj ha appena prodotto il nuovo album di Madonna, ha realizzato un disco come Jack U che sta facendo faville ed è anche protagonista del gossip grazie alla sua relazione con Katy Perry e alla sua collaborazione musicale con Justin Bieber e Selena Gomez. Ha realizzato quello che aveva promesso con la compilation “Random White Dude Be Everywhere” «Lavoro sempre, ho parecchie scadenze da gestire. Stasera devo mettermi al lavoro e finire un remix, per dirne una.»

Diplo è anche famoso per non avere peli sulla lingia e di dire tutto quello che oensa senza farsi troppi problemi. Recentemente ha tirato fuori alcune delle sue perle: «Ero in studio con Rihanna due settimane fa e stavo cercando di convincerla a seguire i miei consigli poi mi sono detto “Lean on” è più forte di tutte le canzoni di Rihanna fatte fino ad ora perché sto qui a negoziare?», e ancora, parlando di Madonna, «non ero particolarmente interessato a lavorare al suo album, ma non dico mai di no a nessuno prima di aver sentito qualcosa e infatti il primo giorno sono rimasto incantato». Saranno contente sia Madonna che Rihanna. Diplo però è un tale sforna successi che gli si perdona anche quella lingua lunga che si ritrova. Andiamo a vedere come si veste prima che dica un’altra cattiveria delle sue…

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ghya
Nata e cresciuta a Milano. Laureata in communication design con una specializzazione in video design. Da una decina d’anni nel campo dell’editoria; da semplice collaboratrice in una rivista ad art director della stessa, fino alla decisione di camminare da sola e fondare una mia propria rivista, Out Of The Box. Giornalista (iscritta all’albo) e fotografa. La mia passione per la grafica e il design mi portano a un’incessante ricerca stilistica, con numerose influenze esterofile, un desiderio quasi naturale alla scoperta di nuovi input.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.