Domenica 13 Giugno 2021
News

L’epoca d’oro dei rave rivive in un documentario

30 minuti dedicati ad un movimento e ad un’epoca formidabile e allo stesso tempo irripetibile


“Le persone tendono a guardare indietro per poter andare avanti”
: queste le azzeccatissime parole che introducono Better Days: The Story of UK Rave, documentario di 30 minuti disponibile gratuitamente sul canale YouTube di Amazon Music. Mezz’ora che scorre velocissima, con una serie di immagini d’epoca e diversi contributi di chi ha vissuto questa autentica rivoluzione sociale, nata alla fine degli anni ottanta e che fu assai avversata dal Governo britannico e dai media, uniti nel descrivere i rave come un malsano assembramento di giovani, droghe e comportamenti eccessivi.

 

“I rave e la acid house erano argomenti perfetti per far vendere più giornali – spiega nel documentario la giornalista Sherly GarrattUn autentico dono per tutti i tabloid, dove si raccontavano di feste con protagonisti sesso selvaggio e ragazzi che staccavano le teste dei piccioni a morsi. Non era vero niente, ma a loro modo narravano qualcosa che ai giovani sembrava entusiasmante, così come per gli organizzatori dei rave era di fatto una sorta di pubblicità gratuita”.

Davvero altri tempi. Forse formidabili, di sicuro irripetibili.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.