Martedì 11 Agosto 2020
Festival

I festival da non perdere nel 2020

Line up, location, novità e conferme. Il calendario dei festival offre già molte certezze: iniziamo a raccontare i primi dieci

House, techno, trance, quel che resta dell’EDM: il calendario mondiale dei festival non concede tregua in nessun fine settimana, sia che si voglia inseguire le stagioni estive in giro per il mondo sia che si punti su realtà indoor. Dall’Olanda agli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna alla Croazia le alternative non mancano mai; e grazie ad un’attenta comunicazione da parte di queste potenti organizzazioni, è già possibile organizzarsi per tutto l’anno o quasi. Che cosa ci attende da febbraio in avanti? Ecco un primo robusto assaggio di quello che ci aspetta; torneremo più volte sull’argomento festival, la prossima volta con particolare attenzione per gli appuntamenti italiani.

A State Of Trance – Doppio appuntamento per il festival di Armin van Buuren, che quest’anno celebra la 950esima puntata del radio show del guru olandese: venerdì 14 febbraio al Taets Art & Event Park di Amsterdam va in scena un autentico pre-party, sabato 15 l’ASOT vero e proprio nei padiglioni fieristici di Jaarbeurs ad Utrecht. Insieme ad AvB, on stage Alexander Popov, Giuseppe Ottaviani, Solarstone e tanti altri.
venerdì 14 e sabato 15 febbraio
Amsterdam e Utrecht (Olanda)

 

Ultra Music Festival – Dopo l’esperienza non esaltante a Virginia Kay, a marzo l’Ultra torna nella sua dimora più congeniale a Bayfront Park, zona downtown di Miami. Line up già nota in gran parte dei suoi protagonisti: sul fronte live spiccano i nomi di Flume, Gesaffelstein, Major Lazer e Zedd (The Orbit); per quanto riguarda i dj set non mancano all’appello i vari Armin van Buuren, Carl Cox, Cirez D b2b Adam Beyer, David Guetta, Eric Prydz, Martin Garrix, Tale Of Us…
da venerdì 20 a domenica 22 marzo
Miami (Stati Uniti)

Time Warp – 51 edizioni tra Germania, Stati Uniti e Sud America dal 1994 al 2019, oltre 300 artisti e 600mila presenze: numeri che rendono Time Warp uno degli appuntamenti più importanti nel calendario mondiale dei festival con protagonista la musica elettronica. Nel 2020 l’appuntamento principale è come sempre nel Sud della Germania: si inizia alle 19.30 di sabato 4 aprile e si finisce alle 14 di domenica 5. Ancora da definirsi la line up di quest’anno, ma si può essere certi che il meglio della techno e della house sarà presente.
sabato 4 e domenica 5 aprile
Mannheim (Germania)

 

Coachella – abbiamo già scritto e commentato la line up del Coachella Valley Music and Art Festival, come sempre abile a miscelare nomi istituzionali, grandi ritorni e stelle dell’elettronica. In attesa della nuova edizione, non resta che segnalare la data del 31 marzo 2020, quando sarà on line il documentario “Coachella: 20 Years In The Desert” che racconterà i primi vent’anni del festival statunitense e sarà visibile gratuitamente su YouTube, da sempre partner della manifestazione.
da venerdì 10 a domenica 12 e da venerdì 17 a domenica 19 aprile
Indio (Stati Uniti)

International Music Summit – Per i clubber l’estate inizia a maggio, non a giugno come per tutti i mortali a giugno. Merito di Ibiza, che a maggio ospita l’IMS e inizia a proporre i primi party della isla. Anche su questo fronte forniamo le prime importanti anteprime in un articolo dedicato, così come non mancheranno ulteriori approfondimenti e novità, perché mai come quest’anno ad Ibiza cambieranno dinamiche, regole del gioco, alleanze, rivalità e strategie. Altrimenti non sarebbe Ibiza.
da mercoledì 20 a venerdì 22 maggio
Ibiza (Spagna)

Sónar La rassegna catalana torna in calendario a giugno, dopo lo spostamento eccezionale del 2019 a luglio. Ancora nessun annuncio ufficiale in merito ai contenuti di quest’anno: in attesa, ecco la novità rappresentata da xside, in programma dal 24 al 26 febbraio sempre a Barcellona: tre giorni dedicati a musica, istallazioni, panel e gastronomia da gourmet organizzati da Sónar insieme a 4YFN e GSMA. Tra i primi nomi annunciati, Richie Hawtin, Jamz Supernova e Honey Dijon.
da giovedì 18 a sabato 20 giugno
Barcellona (Spagna)

 

Glastonbury – Nel 2020 il festival inglese festeggia la sua 50esima edizione con una line-up che si preannuncia “biggest than ever”, a maggior ragione se sul suo mainstage si concretizzasse la reunion degli Oasis, argomento sul quale gli stessi bookmakers si mostrano però abbastanza cauti. Paul McCartney, Taylor Swift e Diana Ross gli headliner già annunciati, mentre sul fronte strettamente elettronico mancano ancora tutte le ufficializzazioni di rito, in particolare per quanto riguarda la presenza di Carl Cox e Fatboy Slim.
da mercoledì 24 a domenica 28 giugno
Somerset (Gran Bretagna)

Kappa FuturFestival – torneremo a breve con un approfondimento dedicato ai più importanti festival italiani del 2020. Nel frattempo, in questa preview spazio al Kappa FuturFestival, del quale abbiamo già dato notizia, anche e soprattutto in riferimento alla sua line up, nella quale spiccano Diplo, Carl Cox, The Black Madonna, Jamie Jones b2b The Martinez Brothers, Danny Tenaglia. 60mila le presenze all’edizione precedente, provienienti da 100 nazioni differenti, numeri che sono valsi anche la vittoria ai Dj Awards di Ibiza.
sabato 4 e domenica 5 luglio
Torino (Italia)

 

Tomorrowland – “The Reflection Of Love” è il tema scelto dal festival belga per l’edizione 2020, che anche quest’anno si svolge a luglio per due week-end consecutivi. I biglietti Global Journey saranno messi in vendita dal 18 gennaio, gli altri ticket dal 25 gennaio e dal 1 febbraio; per chi si è registrato in tempo utile non resta che incrociare le dita e sperare di portare a termine l’agognato acquisto. A marzo invece sarà il turno di Tomorrowland Winter, sulle alpi francesi, dal 14 al 21 marzo.
da venerdì 17 a domenica 19 e da venerdì 24 a domenica 26 luglio
Boom (Belgio)

Defected – Ottanta gli artisti già annunciati per la quinta edizione del festival organizzato tutti gli anni in Croazia dall’etichetta discografica inglese. Qualche nome? Armand Van Helden, Derrick Carter, Dimitri From Paris, Moodymann, Riva Starr, Inner City (live). House music senza se e senza ma, un vero e proprio punto fermo nel calendario internazionale dei festival e che ha contribuito di anno in anno a fare della Croazia una delle mete estive più ambite dagli appassionati di musica elettronica.
da giovedì 6 a martedì 11 agosto
Tisno (Croazia)

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.