• LUNEDì 15 AGOSTO 2022
Esclusiva

FIVE Palm Jumeirah Dubai, dove la musica elettronica la fa da padrona

Tra le capitali della nightlife, Dubai conquista sempre più uno spazio importante, con festival, release discografiche e tanto altro

Tra le indiscusse nuove capitali mondiali dell’intrattenimento serale e notturno, Dubai sta imponendosi per una serie di proposte ed iniziative che l’avvicinano sempre più a Miami, a Ibiza e per molti aspetti alla Costa Azzurra. Un esempio tra tutti? Il FIVE Palm Jumeirah, dove si è accompagnati dalla musica elettronica in ogni dove e in ogni momento: in piscina, in spiaggia, sul rooftop, nella discoteca interna Penthouse. DJ Mag Italia ha visitato il FIVE nei giorni scorsi, ecco la prima parte del nostro reportage.

Colonna sonora? Elettronica
A Dubai si viene accolti al controllo passaporti in aeroporto in maniera ordinata e cadenzata: scattata la foto segnaletica, insieme al passaporto viene gentilmente offerta la sim card di una compagnia telefonica locale, mossa utile per chi viene dall’Europa e non voglia rinunciare ad un pieno utilizzo del proprio telefono anche in quelle rare zone dove il wi-fi non funziona. La primavera è ideale per un viaggio negli Emirati, la temperatura non supera ancora i 25 gradi e nell’aria già si sente il profumo dello spring break, così come l’offerta culinaria che non trascura niente: dalla cucina internazionale a quella italiana (con il ristorante Cinque) a quella cinese (grazie al Maiden Shanghai). FIVE Hotels & Resorts offre tutto quello che un appassionato di musica elettronica può chiedere: 470 stanze, suite con vista sull’oceano incluse, una spiaggia privata, una piscina che ricorda molto le atmosfere della Florida, in particolare quando è in calendario la Miami Music Week. Al FIVE si può ballare ovunque, anche nella propria stanza del resort, sia dal proprio balcone, sia ascoltando con la smart tv in camera le playlist a disposizione, in grado di coprire ogni fascia oraria della giornata, dai ritmi più chill a quelli più sostenuti. Scelte che sono frutto di una strategia ben precisa.

 

FIVE Music
Dell’etichetta discografica FIVE Music avevamo già scritto nel nostro reportage dell’edizione 2021 dell’Amsterdam Dance Event, sottolineando come si tratti di una struttura che ha capito più tanti altri come festival, club, top dj e produzioni discografiche siano funzionali per lo sviluppo del proprio brand. Il team di FIVE ha ben compreso che la musica elettronica è un eccellente volano turistico, in quanto crea indotto e rappresenta un ottimo motivo per scegliere una località turistica rispetto ad altre: un concetto che ha permesso – insieme ad altri fattori, per carità – agli Emirati di crescere nell’indice di gradimento di tanti investitori e tanti clienti. FIVE Music significa eventi, special guest, persino un festival – LUVYA, la cui prima edizione si è svolta nel 2019 con Dimitri Vegas & Like Mike, Craig David e Lost Frequencies – e ovviamente diverse release discografiche.

 

Tra le ultime in ordine di tempo, ‘Oh My My’ di Burak Yeter & Montiego featuring Séb Mont e ‘It’s A Fine Day’ di Tube & Berger e Grace Gachot, quest’ultima rifacimento del grande classico dance del 1992 di Opus III con tanto di relativo video della loro performance al FIVE. Nei prossimi mesi FIVE Music vuole dare spazio a nomi affermati e giovani talenti, locali e non: per chi avesse buone idee, questa la mail alla quale spedire i propri demo: fivemusic@fivehotelsandresorts.com. Nessuna preclusione per alcun genere elettronico, come ha dimostrato la programmazione del resort nella settimana dove siamo stati presenti: si è infatti passati dalla afrohouse di Themba alle sonorità più melodiche dei dj di Anjunadeep. Si può ballare in costume da bagno in spiaggia o in piscina, o sfoggiando l’abito da sera sul rooftop, con il panorama della skyline di Dubai Marina sullo sfondo. Una realtà da conoscere e da inserire – prima o poi – nell’itinerario internazionale di un clubber e di un addetto ai lavori, di un appassionato e di un professionista del settore.

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.