• SABATO 28 MAGGIO 2022
Interviste

FIVE Music: a Dubai l’offerta musicale è a 360° gradi

L’etichetta discografica di FIVE Palm Jumeirah raccontata dal suo direttore musicale, che invita i produttori italiani a proporsi con le loro tracce

A Dubai la musica elettronica la fa sempre più da padrona, come abbiamo raccontato il mese scorso in un nostro reportage: merito in particolare del FIVE Palm Jumeirah, dove le sonorità dance sono presenti ovunque: resort, hotel, spiaggia, piscina. Tutto questo coordinato e frutto di scelte ben precise, come dimostra la nascita dell’etichetta discografica FIVE Music. Per capire come ci si muova in contesti di questo genere, abbiamo parlato con Sam Starks, Direttore Musicale di Five Music (nella foto d’apertura) che in questa intervista invita i produttori italiani con buone idee a farsi sotto.

 

Come è nata la collaborazione con FIVE e FIVE Music?
È iniziata nel 2019: parlando con Aloki Batra, CEO di FIVE e con Kabir Wadhwani, Entertainment Director di FIVE, abbiamo riscontrato una visione comune per quanto riguardava la musica e la sua centralità nell’offerta del gruppo, capace di una strategia sul lungo periodo e declinata in diverse modalità. Per me si tratta una sfida che ho accettato molto volentieri, assai motivato nel portare la mia esperienza e le mie idee in un ambito dove potermi esprimere al meglio. La musica elettronica è fondamentale per l’universo FIVE, date le sue diverse proposte per il suo pubblico: la discoteca e ristorante Pentahouse, il nostro rooftop, la spiaggia e il club Bling. Proponiamo house, techno, hip-hop e r&b.

 

 

Con quale criterio scegliete e programmate i vostri artisti per gli eventi e per la label?
Innanzitutto ogni location di FIVE deve avere una sua identità musicale ben precisa: per questo motivo scegliamo artisti coerenti con le varie situazioni, molto diverse ma allo stesso tempo complementari tra loro. Sul fronte discografico abbiamo applicato gli stessi principi, con ‘Oh My My’ di Burak Yeter & Montie featuring Seb Mont e ‘It’s A Fine Day’ di Tube & Berger featuring Grace Gachot; vogliamo esplorare ogni genere musicale elettronico, così come siamo aperti a nuove idee e a nuovi talenti.

 

Prossimi appuntamenti in calendario?
Il Ramadan è iniziato ad aprile, così ci stiamo dedicando agli eventi di maggio; a seguire presenteremo quelli estivi, per poi pensare al programma autunnale. La scena internazionale del clubbing e dei festival è ripartita, quindi dobbiamo pianificare ogni cosa considerando i calendari mondiali di tutti quanti. Sul fronte discografico, siamo di fatto agli inizi e non ci precludiamo nulla; vogliamo che la label rifletta l’essenza del gruppo FIVE e invogli la nostra clientela a restare sempre connessa con noi, in modo che prima o poi torni di nuovo a trovarci. Avremo release che alterneranno artisti affermati a giovani talenti; per quanto riguarda il nostro festival LUVYA, auspiachiamo torni quanto prima: di sicuro annunceremo novità al riguardo entro quest’anno.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.