Giovedì 19 Settembre 2019
News

Il flop di We Are Your Friends

“Because we-are-your-friends!” Ma pare che di amici Zac Efron, Emily Ratajkowski e il regista Max Joseph non ne abbiano granché. Battute a parte, l’annunciatissimo generation-movie We Are Your Friends, sul fenomeno della club culture americana contemporanea (leggi dj, EDM, grandi palchi, festival, fuochi d’artificio) si è rivelato, al suo debutto, un fiasco clamoroso. Uno dei peggiori della storia del cinema negli USA, come riporta Entertainment Weekly, autorevole e indiscussa bibbia dell’intrattenimento a stelle e strisce.

Subito qualcuno insinua che sia l’inizio della fine per il “grande carrozzone EDM” che divide le opinioni dei clubbbers da qualche anno in qua; altri dicono che invece le due cose non sono collegate. Difficile credere che un flop al botteghino identifichi la fine di un fenomeno; di sicuro, era stupido pensare che un film del genere potesse diventare il simbolo di una generazione che i film se li crea in diretta sul proprio smartphone. E poi l’operazione, già dal trailer, appare un po’ goffa, studiata a tavolino (io non ho ancora visto il film, sono onesto, e magari mi dovrò ricredere). La scena dei 128 bpm fa sorridere. Manifesti generazionali come La Febbre Del Sabato Sera nascevano in un altro contesto e con un altro spirito. O forse, We Are Your Friends diventerà un cult, chissà. Siamo solo all’inizio, anche se certo non è promettente.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.