Sabato 04 Dicembre 2021
Costume e Società

Quando i fumetti incontrano il mondo dei dj

Da Steve Aoki con Venom alle molte colonne sonore: diamo uno sguardo a quello che succede quando la musica elettronica incontra quello dei comics

Basta che un’etichetta discografica e di moda come quella di Steve Aoki, la Dim Mak collabori con un brand iconico come Marvel Entertainment per una nuova collezione (per il film ‘Venom vs. Carnage’) e nel mondo dei fumetti si scatena un vero putiferio. Un fatto, questo, a ridosso di Lucca Comics And Games (festival multidisciplinare che fa convergere fumetto, gioco, videogioco, cinema, tivù e illustrazione) che riaccende gli animi e i riflettori sugli abbinamenti tra ‘giornalini’ e mondo dei dj. Insomma, da una parte i dj e dall’altra spesso i supereroi.

Così, la collezione di Steve Aoki cade a fagiolo, in contemporanea con l’evento toscano e con quelle che sono le pratiche, le attività e le passioni più nerd. Il dj produttore statunitense ha combinato alcuni dei personaggi più oscuri dell’universo Marvel con l’estetica visiva influenzata dal punk di Dim Mak. Venom, protagonista sulle t-shirt della label, diventa l’emblema tra il bene e il male, e Carnage invece si dimostra più potente del suo stesso creatore.

 

Aoki, dai suoi social, ha detto: “Ognuno di noi ha un lato oscuro e Venom rappresenta davvero questo paradigma”. Una joint-venture che ricorda quella di Don Diablo con Star Wars e che ci porta a Lobo, altro personaggio Marvel, grande appassionato di musica trash metal, che, è vero, è un genere lontano dalla musica elettronica, ma che sul pianeta Czarnia si è sottoposto a una strampalata operazione: nei lobi uditivi del cervello si è fatto innestare un microchip sintonizzato su Radio Cosmic Rock Zombie sfidando nella novelle il dj Lupo Mannano e, dopo 30 anni, il disc jockey Tony Leponi, amante del rare groove.

Lobo sfida i dj. E Marvel, che significa soprattutto cinema negli ultimi anni, sfida ogni comparto dell’intrattenimento. Da Spider-Man passando dagli Avengers si transita da decine di colonne sonore ricche di musica elettronica e si approda a Shang-Chi e ‘La Leggenda dei Dieci Anelli’, deal tra Hollywood Records, Universal Music e Interscope che conta anche su una produzione di DJ Snake (e Rick Ross e Rich Brian), ossia ‘Run It’.

 

Passiamo a DC Comics, concorrente diretta e storica di Marvel. Qui Ryan Raddon, vestito da Kaskade, ha incontrato Superman per una nuova ed entusiasmante partnership, davvero senza precedenti. Non è escluso che il dj americano possa diventare il protagonista di un fumetto incentrato sull’EDM, come la chiamano ancora (…) molti negli Usa.

In Italia è accaduto che razie a Segio Bonelli Editore Jovanotti abbia incontrato Zagor e Dylan Dog Vasco Rossi e in passato Claudio Baglioni. Sfumato invece l’incontro con Salmo. Grazie alla matita di Marco Ghiglione e alla penna di Alessandro Sisti, abbiamo visto a fumetti anche i Rockets, band di fine anni Settanta (tornata sulla scena da settimane con un nuovo album) e protagonista del fumetto di fantascienza ‘Kids From Mars’. Abbiamo anche preso in considerazione ‘Kimera Mendax Vol 2’ . E che dire di Cassadritta, la graphic novel dedicata ai rave romani?

 

Il Comic-Con  di San Diego rende invece omagio alla scena hip-hop. Infinite fan base sono a caccia dei propri beniamini in carne e ossa o in formato cartaceo o gadget. Per i nostalgici ci sono anche delle conferenze tematiche e create ad hoc, come quelle sulle vecchie sigle di serie televisive anni Sessanta. Quella di Batman, interpretata tra l’altro da una cantante mitica come Eartha Kitt, che impersonava Catwoman, ispirò Eminem per il video di ‘Without Me’. Negli anni Novanta ancora Batman col suo logo prese il sopravvento anche durante i rave party anglosassoni.

E per finire, come non ricordare poi i personaggi di Radio Deejay di qualche anno fa, coinvolti nel progetto di crossover stilistico ‘Deejayverse’, in pieno stile fumettistico e ispirato ai bestseller statunitensi in stile retrò. Dal Trio Medusa a Nikki, da Wad a Linus che lancia un ‘Dee-Jay segnale’ e vola tra la Torre Velasca e la Torre Guinigi. Anche noi abbiamo i nostri eroi.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.