Martedì 28 Gennaio 2020
Festival

Glastonbury non vuole Kanye West

Dal 24 al 28 giugno andrà in scena l’edizione 2015 del Glastonbury Festival, tra le manifestazioni musicali più famose del pianeta. Il festival ha stabilito Kanye West come l’headliner del sabato, decisione che ha suscitato non poche polemiche. “Kanye West è un insulto alla musica”, questa la frase di apertura della petizione online lanciata dagli appassionati che prenderanno parte al festival. “Spendiamo tanti soldi per partecipare a Glastonbury, e ci aspettiamo una migliore offerta. Kanye stesso dovrebbe ritirarsi di suo proposito dalla posizione di headliner e lasciarla ad una rock band”, continua l’inglese Neil Lonsdale, principale promotore della petizione. Questa è stata pubblicata sul più famoso sito di raccolta firme online, Change.org, e in una decina di giorni ha già superato le centomila firme; più di diecimila firme al giorno!

I partecipanti del Glastonbury non sono i primi ad essersela presa con il rapper, produttore e stilista statunitense. Poco tempo fa, addirittura Anonymous ha speso in un video parole dure per West e consorte Kim Kardashian. West aveva osato (è il caso di dirlo) paragonarsi a Michelangelo per la sua creatività artistica e Kardashian invece viene criticata per le sue foto di nudo lanciate nel web per la campagna “Break The Internet”. Per quanto riguarda la petizione di Lonsdale, il quale in una recente intervista ha dichiarato di non aver mai preso parte in realtà al Glastonbury nelle passate edizioni, né il festival né West si sono espressi, ma se i firmatari continueranno ad aumentare forse diverrà inevitabile.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Penna di DJ Mag dal 2013, redattore e social media strategist di m2o dal 2019.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.