Mercoledì 23 Ottobre 2019
Video

Guarda il video recap del 2016 di Skrillex

 

Chi vede in Skrillex un famoso e talentuoso dj vede solo una piccola parte di ciò che rappresenti davvero negli ultimi cinque anni. Sonny Moore è ormai un’icona, un centro gravitazionale di creatività e innovazione, un trend setter senza spocchia. Skrillex significa OWSLA, ed OWSLA significa la dance label indipendente più forte al mondo, ma anche un brand e uno stile di vita che – dagli USA al Giappone – guadagna ogni anno sempre più seguaci.

 

 

Tutto già chiaro, ma il produttore statunitense ha pensato bene di rifarcelo presente con il video recap del 2016, non solo di Skrillex ma di tutta la Crew OWSLA che ha viaggiato in ogni angolo del globo con lui. I protagonisti ci sono tutti: dalle random jam con MØ, Kendrick Lamar e Justin Bieber a Rick Ross, Dillon Francis e Mija, così come le location: dagli stadi americani ai private party tropicali, passando per l’Europa e il tour in Asia. Il concetto è chiaro, e viene ribadito anche nel video: You know, I’m everywhere. Il recap si intitola ‘The Same Place’, e vede la collaborazione tra Sonny, Jas Davis – il suo fedele videomaker – e Winterhalter, altro personaggio di gran talento che ha contribuito alla produzione del corto di 12 minuti.

 

 

 

Un documentario che, unendosi a quello per celebrare i cinque anni di OWSLA, parla solo attraverso le immagini: uno sfogo creativo che viene voglia di rivedere decine di volte, in cui le parole trovano posto solo a metà video, quando è Skrillex stesso – in una masterclass chissà dove – a lanciare un messaggio di grande importanza, da cui poi prende il nome il video recap: “divertitevi, questa fino a qualche anno fa non era nemmeno considerata musica. Io sono solo uno che ha imparato a farla e adesso si diverte in giro, facendo musica per il 16enne che è in me, ma ciò non cambia che io sia qui con voi, siamo nello stesso posto”. Dove ci porterà Skrillex nel suo 2017 è ancora un mistero. Dopo un ipotizzato split da Diplo, un ritorno di fiamma con la sua band originaria e con la OWSLA a gonfie vele, è probabile si concentrerà sulla sua strada solista. Qualunque sia la scelta a noi cambia poco, sicuramente lo seguiremo. Ha ragione lui, siamo tutti nello stesso posto.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.