• MARTEDì 18 GENNAIO 2022
News

David Guetta promette: “La dance migliore di sempre dopo la pandemia”

Il dj francese prevede un futuro roseo per il settore. Secondo il suo punto di vista i frequentatori di club e festival comprenderanno e gusteranno con attenzione ogni momento vissuto durante l’esperienza durante le feste

David Guetta non possiede la sfera di cristallo, tanto meno si è dichiarato veggente durante la sua carriera; tuttavia, dall’alto della sua esperienza nel settore della musica legata al clubbing e al djing, immagina una colonna sonora speciale per i prossimi anni in merito alla musica e ai possibili scenari legati ai trend della musica da ballare. “Quella post pandemica sarà la migliore musica dance della storia”, crede il produttore.

In un’intervista rilasciata al quotidiano inglese Evening Standard, Guetta ha detto: Penso faccia parte della natura umana dare le cose per scontate, dopo un po’. Molti hanno dato per scontate la vita e quindi la propria esistenza. Poi all’improvviso è arrivato il Covid e le feste sono diventate qualcosa di eccezionale. È tutta un’altra cosa, oggi, e quando noi dj saliamo sul palco tutto diventa un manicomio, l’atmosfera è bollente”.

David Guetta in riva alla Senna, a Parigi

Secondo Guetta, ogni volta che c’è una crisi globale, come la pandemia del resto, la musica dance aiuta le persone a riunirsi e a “dimenticare tutto”. Il dj e produttore francese ha ammesso che alcuni dei suoi più importanti successi, inediti e remix, sono stati pubblicati proprio durante il periodo di disordine globale mentre il pubblico cercava evasione dalla routine, distrazioni, puro intrattenimento”.

Guetta ha poi rincarato la dose sottolineando che la musica dance del periodo pre pandemico “non era poi così euforica e propositiva”. Sempre attraverso l’Evening Standard, Guetta ha poi dichiarato: “Ogni volta che c’è una grande crisi, questa fa bene alla musica e in modo particolare alla dance. Le persone hanno solo bisogno di dimenticare tutto e divertirsi e lasciarsi andare ballando. Come produttore musicale, la mia esperienza mostra a me stesso e agli altri che i più grandi successi della mia carriera sono nati in momenti di grande difficoltà.

Un esempio? “Bene, ‘I Gotta Feeling’ con The Black Eyed Peas, che ha visto la luce negli USA nel bel mezzo di una crisi finanziaria gigantesca”. Guetta oggi ha un sogno nel cassetto: fare un disco con Adele. “Il tipo di accordi e melodie che lei ama sono esattamente gli stessi che amo io”.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.