Sabato 21 Settembre 2019
Festival, News

Helios Festival Corfù per risollevare la Grecia

Gli organizzatori dell’Helios Festival di Corfù ci provano. E ci sperano. Certo, non possono risollevare le sorti della propria nazione, la Grecia, ma tirare su il morale di buona parte della popolazione questo sì. In una delle più belle isole del Mar Ionio torna quindi il festival diventato un vero e proprio evento culturale della zona mediterranea. I riscontri delle passate edizioni sono davvero ottimi e si aspetta un’invasione per da venerdì 3 a domenica 5 luglio. Il primo evento, “Helios Pre Party”, si tiene presso il Club 54 DM, il più grande locale dell’isola, e dà un assaggio di ciò che sta arrivando sul festival.

Artisti del della scena nazione (e internazionale) come Univz (Diamonds ex Duo), Anna Feodora e Anghel Sigma attraggono da soli migliaia di amanti della dance. Ma la data più attesa è quella di sabato 4, quando, nello stadio comunale di San Markos, a Ipsos, scenderanno in campo (e sullo stage) nomi noti della scena EDM come The Mode (da Salonicco, autori dell’inno ufficiale), Boostedkids, Dyro e Sotus Bo. A fare da cornice fuochi d’artificio, laser e cannoni spara coriandoli. Domenica 5 si indossano i costumi locali direttamente sulla spiaggia per l’Helios After Party, di nuovo a Ipsos. In questa occasione l’ingresso è gratuito. Insomma, musica dance, gyros e balli dalla mattina sino al tramonto.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.