Martedì 20 Agosto 2019
Festival

Home Festival annuncia una data a sorpresa e tutte le novità del festival

La prossima edizione del festival (dal 30 agosto al 2 settembre a Treviso) sarà ricca di artisti e anche di novità extra musicali

Eric Prydz, Afrojack, Dj Ralf, Carola Pisaturo, Capofortuna, Floating Points, George FitzGerald sono alcuni dei nomi di punta del panorama elettronico presenti alla prossima edizione di Home Festival, da 30 agosto al 2 settembre a Treviso. Tra gli headliner, Prodigy, Incubus, Alt-J, Caparezza, e un totale di circa 130 concerti e dj set in 4 giorni, per il festival italiano più europeo nella concezione e nella trasversalità, e di maggior successo in termini di presenze (con record importanti: 107mila spettatori nel 2013 a biglietto gratuito, 88mila nel 2016 con ingresso a pagamento). Durante la conferenza stampa di presentazione, il fondatore di Home Amedeo Lombardi ha svelato alcune novità sul festival

Data zero a sorpresa e glamping
Prima della prima, prima cioè del 30 agosto in cui Home aprirà ufficialmente le porte di “casa”, ci sarà un evento totalmente gratuito, mercoledì 29 agosto, con Ermal Meta e diversi altri protagonisti (soprattutto di ambito pop e rock). Poi il campeggio, un camping che diventa glamping (ironica fusione di glamour e camping) a indicare uno spazio che non è solo un dormitorio ma un luogo dotato di comfort e attività diurne, perchè “tutte queste persone che vengono qui non possono solo assistere ai concerti, dobbiamo occuparci di loro e rendere piacevole il soggiorno anche nel resto della giornata” dice Amedeo.

Un orizzonte internazionale
E sempre nelle parole di Lombardi, Home è un festival che ha una forte vocazione internazionale e che con la crescita esponenziale delle sue dimensioni, da qualsiasi punto di vista, deve per forza di cose scegliere: si confronta con le richieste dei grandi player di booking e di management degli artisti ma riesce a mantenersi assolutamente indipendente, anche dal punto di vista imprenditoriale. Installazioni e panel sono previsti nell’area del festival (tra l’altro esiste un bando per gli artisti visivi che vogliono vedere il proprio lavoro esposto a Home, con l’opportunità di ottenere un finanziamento per la sua realizzazione). Non solo tanta e grande musica, dunque, ma un vero festival multimediale e ricco di stimoli culturali. Proprio come dovrebbe essere una casa.

Tutte le info sono sul sito di Home Festival.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.