Lunedì 09 Dicembre 2019
Audio

I 10 successi più brutti della storia della dance

Hanno venduto milioni di copie. Hanno incassato milioni di dollari. Hanno fatto ballare tutto il mondo. Sì, anche tu che fai il figo lì al computer o sul telefonino, dico a te! E’ inutile che ti nascondi. Sono sempre quelle peggiori le cose che rimangono in mente. Quindi se le conosci tutte a memoria, non ti vergognare! Canta insieme a noi!

Aqua – Barbie Girl

Estate 1997, dalla Norvegia il sound e il look degli Aqua invade le feste di tutto il mondo. La Mattel, produttrice della bambola a cui è dedicata la canzone, querela addirittura la RCA per diffamazione. Il tutto si risolve la favore della canzone, considerata una parodia, quindi protetta dalla legge.

 

Haiducii – Dragostea Din Tei

Scritta dagli O-Zone nel 2003, la canzone in rumeno-moldavo, che letteralmente significa “l’amore sotto il tiglio”, viene portata al successo internazionale da Haiducii. Il video è sconcertante, la canzone pure, ma nel 2004 diventa una hit. Addirittura T.I. e Rihanna la campionano in “Live Your Life”.

PSY – Gagnam Style

Quasi 10 milioni di singoli venduti e, con oltre 2 miliardi di visualizzazioni, è il video musicale più visto della storia di YouTube. PSY è ancora oggi un caso.

 

Exchpoptrue – Discoteca

Sono il DJ francese Christian Bouyjoy, Chloé Fabre e Radha Valli. Ma la domanda rimane una sola: chi cazzo è Fabio? Tormentone 2003/2004.

 

Gabry Ponte – La danza delle streghe

Nel marzo 2003 il buon Gabry partecipa con gli Eiffel al Festival di Sanremo. A settembre dello stesso anno mi esce il suo nuovo singolo “La danza delle streghe”. Ignoranza allo stato puro.

 

Rednex – Cotton Eye Joe

Considero i Rednex degli amici, dei compagni di sbronze epiche. E’ il disco più suonato al Carnevale di Viareggio da quando ho memoria alcolica. Meno male che ci ha pensato Avicii a ridare dignità al country-dance. Sempre in Svezia siamo.

 

Cartoons – Doo Dah

Dal country-dance al technobilly il passo è breve. Nel 1998 i danesi Cartoons ci regalano questa perla di saggezza popolare.

 

Vengaboys – Boom, Boom, Boom, Boom!!

Siamo nella dimensione del mito. Gli inglesi, che fanno tanto i fighi, nel giugno 1999 la fanno diventare numero uno della classifica dei singoli più venduti.

 

Mo-Do – Eins Zwei Polizei

Il testo riprende una filastrocca per bambini. Ricordi di averla all’interno di una compilation dance anni ’90 dal titolo Eins Zwei Kompilei. Passo e chiudo.

 

Martin Garrix – Animals

L’eccezione che conferma la regola. Quanto ho amato i dischi sopra, quanto ho amato questo pezzo. Senza vergogna!

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.