Domenica 27 Settembre 2020
Clubbing

Ibiza non avrà la sua stagione 2020, è ufficiale

Pessime notizie dalla Isla: le disposizioni governative chiudono definitivamente la possibilità della stagione estiva per i club

Per mesi si sono rincorsi rumors e indiscrezioni, ipotesi e possibilità. Ora invece è ufficiale: la stagione 2020 di Ibiza, intesa come programmazione tipica dei super club e delle tante situazioni danzerecce che hanno reso la Isla ciò che è, non avrà luogo. Lo afferma il quotidiano Diario de Ibiza in un articolo che non lascia spazio a dubbi. Il governo delle Baleari non permette lo svolgimento di serate in discoteca e proibisce il tipo di assembramenti tra i quali rientrano le serate nei club. Qualcosa di molto simile a ciò che sta succedendo in Italia, e anche se da noi si parla di riapertura certa dal 14 luglio, i dubbi restano tanti e forti, soprattutto perché regolamenti e norme non sono mai chiari.

A rimarcare l’“estate che non c’è” per Ibiza c’è un comunciato che arriva direttamente da The Night League, società che produce molti grandi eventi sull’isola, e firmata da ANTS, Hï Ibiza e Ushuaïa (lo leggete qui sotto).

Insomma, se le aspettative erano ormai al minimo, ma se un barlume di speranza ancora balenava nei cuori di molti, questi statement chiudono definitivamente il discorso. Resta solo da capire come si muoveranno quelle realtà “di mezzo”, come il Lío, che potrebbero approfittare proprio della conformazione ibrida tra club, ristorante, bar e cabaret, per poter mettere in piedi un’alternativa che rispetti le restrizioni permettendo però delle performance di dj e musicisti.

Il 2020 ce lo ricorderemo come l’anno nero del clubbing. Il momento in cui abbiamo fermato una corsa e una routine che avevano portato questo settore in alto come non mai. Sarà curioso e interesante capire come si muoveranno tutti i giganti che hanno investito cifre non esattamente irrilevanti nella stagione. E con loro, tutti i player che in queste dinamiche lavorano e che sull’estate e su Ibiza concentrano molto del proprio fatturato. Il 2021 sarà l’anno delle trasformazioni e dei cambiamenti, sarà un momento di grandi rivoluzioni. Sperando che vada meglio del 2020.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.