• SABATO 28 MAGGIO 2022
Festival

L’IMS Ibiza annuncia i primi relatori: in programma NFT, Brian Eno e la guerra Russia-Ucraina

Tra keynote, presentazioni, meeting, talk, workshop e sessioni con i leader dell’industria musicale vicina al djing, al clubbing e alla discografia, l’International Music Summit svela il suo programma

L’International Music Summit di Ibiza è, insieme ad ADE e alla settimana di Miami, l’appuntamento principale per l’industria discografica e il mercato della musica da club, nonché per la cultura e la formazione nella musica elettronica. L’evento torna dal 27 al 29 aprile per la sua tredicesima edizione nella consueta vesta ma in una location tutta nuova, il Destino Pacha Ibiza Resort. Dopo una pausa di due anni, così la kermesse ha annunciato i primi dettagli dei propri appuntamenti in calendario.

Un programma accurato, quello concepito da Pete Tong e Ben Turner, che mira a mettere in evidenza le migliori pratiche e le strategie fondamentali per un settore come quello della musica elettronica, che da oltre due anni cerca di rialzarsi a seguito dell’impatto devastante che ha avuto la pandemia globale sul comparto stesso.

Uno dei primi grandi raduni del settore a livello mondiale quindi tra meno di tre settimane riunirà l’intero ecosistema della dance per tre giorni di conversazioni, connessioni e celebrazioni totalmente mirate.

 

I primi nomi e i primi appuntamenti

I principali punti salienti annunciati da una manciata di ore includono ‘In Conversation’ Lyor Cohen (YouTube e Google; Global Head of Music) e Pete Tong. ‘Interviste agli artisti’: BLOND:ISH, Brian Eno, deadmau5, Duran Duran & Erol Alkan, DVS1, Jaguar, Jamie Jones, Kerri Chandler, Laurent Garnier, Nastia, Nora En Pure, Patrick Topping, Portrait XO, Prospa, Richie Hawtin, Sarah Story, Tsha.

Keynote di apertura: Road to Recovery di Robb McDaniels (CEO di Beatport). ‘Keynote Address’: Ten Years of AFEM: Association for Electronic Music di Silvia Montello di AFEM (Association for Electronic Music). shesaid.so presenta: meeting con Trevor McFedries e Friends With Benefits, condotto da Andreea Magdalina di shesaid.so.

‘Intervista Keynote’: Skiddle Presents – Sopravvivere a 20 anni nel settore degli eventi con Wilf Gregory (CEO di Event Horizon), Rolling Loud (responsabile di AfroNation), Secret Project, Hideout, Lost and Found, Origin e BPM Europe. Inoltre, Pixelynx presenta Metaverse & Web3 per una giornata speciale di programmazione dedicata al talk con NOW, supportata anche da EQ Exchange & CELO. L’incontro fornirà ai delegati un approfondimento su come sfruttare le opportunità di questo nuovo panorama del music business in rapida evoluzione, dalle NFT alle DAO alla monetizzazione. A ogni delegato verrà regalato un token NFT.

 

Ole Obermann (Global Head of Music di Tik Tok Usa) incontrerà un rappresentante di YouTube per parlare di ottimizzazioni nel flusso di lavoro. Brian Eno analizzerà l’impatto dell’industria musicale sul clima mondiale. Altro tema è quello della ‘Sustainability: Flip The Script – Sustainability At The Heart of The Music Industry’ presentato da Marina Ponti delle Nazioni Unite. Di Ucraina e di guerra con la Russia si parlerà con gli Artbat: interverranno Chris Braun (Artista Manager di House United Germania) e Nastia (dj e artista di Nechto Ucraina).

Il panel ‘Aslice: Equalizing The Disparity Between DJs & Producers’ è presentato da Zak Khutoretsky aka DVS1 (fondatore di Aslice Usa). Segue la presentazione di PTDJA dove Pete Tong sarà affiancato da Jamie Jones per annunciare il suo ultimo progetto. Laurent Garnier sarà protagonista di un’intervista a tutto campo. La cena degli IMS Legends Awards in onore di Simon Dunmore della Defected sarà organizzata da YouTube presso il Casa Maca.

 

 

“Ci siamo fermati e abbiamo iniziato a lavorare su questo evento così tante volte a causa del Covid che è difficile credere di esserne alle porte”, dice Ben Turner, co-fondatore e curatore capo di IMS attraverso una nota stampa. “Questo è il periodo più emozionante per la musica da decenni, poiché la promessa delle nuove tecnologie riporta la cultura della musica elettronica e lo spirito della comunità al centro di tutto”.

L’atteso IMS Business Report 2022 sarà presentato da David Boyle che per il brand si occupa di audience strategies. Label Worx e Solid Grooves parleranno di come si ottimizza un’etichetta con Matt Abbott (CEO e fondatore di Label Worx) e Ramin Rezale (label manager di Solid Grooves). Intanto, Lady of the House, movimento comunitario che celebra le donne nella musica elettronica, con IMS presenterà un progetto innovativo che esplora il potere del networking e del peer-to-peer.

 

Lyor Cohen, Global Head of Music di YouTube e Google

Interessante anche il talk ‘L’Acoustics – Spatial Audio: La prossima dimensione per eventi live/virtuali’ con Guillaume Le Nost, direttore esecutivo di Creative Technologies. Sentric Electronic parlerà del valore del reddito editoriale e del ruolo chiave che gli editori svolgono nello sviluppo creativo.

IMS Accelerator torna a Ibiza con Pixelynx, start-up di business musicale innovativa, e IMS Visionaries metterà invece in evidenza gli innovatori che stanno cambiando le regole del gioco nel comparto. Come? Fornendo loro una piattaforma per idee e opportunità per fare rete sviluppando la propria carriera. Dalle Cherry Pool Suites di Destino shesaid.so curerà workshop, conferenze, musica, networking e un’area adatta alle famiglie, questo mentre la piattaforma The Art of Areté sarà ora completamente integrata nell’esperienza del summit ibizenco a livello gratuito.

Per quanto riguarda i live, ci sarà uno show di sette ore presso il Dalt Vila, quest’anno ampliato in una vera e propria due-giorni. Sotto i riflettori del palcoscenico ubicato presso il sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, sabato 30 aprile, apriranno le danze i dj della Defected.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.