Domenica 17 Novembre 2019
Interviste

Parla VASSY: ‘È naturale che l’EDM vada a sfociare nel pop’

 

 

Di cantanti con il suo successo non se ne trovano molti nella scena EDM attuale. VASSY, nome d’arte di Vasiliki Karagiorgos, australiana di chiarissime origini greche, vanta nel suo curriculum una quantità eccezionale di canzoni in vetta alla classifiche dance mondiali sia da solista che in collaborazione con altri artistie  producer. Le più famose sono senza dubbio quelle con David Guetta e Tiësto.

Recentemente ha pubblicato ‘Nothing To Lose‘, una canzone da solista su Musical Freedom (prodotta dal boss dell’etichetta, già citato in precedenza), fatto di per sé abbastanza inusuale per una label chi fino ad ora aveva spinto, com’è naturale che sia, i produttori prima dei cantanti. L’abbiamo raggiunta per farle qualche domanda.

 

 

 

 

Cominciamo dal principio. Come nasce musicalmente VASSY?

Fin da piccola sapevo di voler fare musica. Sono stata scoperta intorno ai vent’anni, subito dopo essere uscita dal percorso scolastico. La primissima canzone che ho scritto è stata notata da una grande stazione radiofonica nella mia Australia, di cui poi è diventata anche canzone dell’anno.

 

Come hai vissuto il passaggio di livello ad artista conosciuto a livello mondiale?

Avevo già cantato un paio di canzoni che arrivarono in vetta alle classifiche dance quando il mio singolo ‘Bad‘ con David Guetta esplose. Fu fantastico ritrovarmi sulla mappa mondiale della musica, vincere tantissimi dischi di platino e vedere i miei pezzi fare successo in tantissimi Paesi. Dopo arrivò ‘Secrets‘ con Tiësto e fu un altro doppio disco di platino, al numero 1 in venti nazioni. Quello che sto vivendo adesso è una naturale conseguenza di quell’esplosione.

 

 

 

 

Proprio dopo ‘Secrets’ sembra che Tiësto e la Musical Freedom si siano innamorati di te. Come ci si sente a pubblicare una canzone da solista su un’etichetta che di solito non mette i cantanti in primo piano in questo modo?

Tiësto e l’etichetta mi hanno abbracciato e mi hanno aiutato a compiere il primo passo alla carriera da solista come VASSY. È fantastico e ringrazio tutto il gruppo di Musical Freedom, sono onorata di avere una piattaforma del genere dietro alle spalle. Riconosco che non si veda tutti i giorni un “non-dj” in vetrina su questo tipo di label.

 

Parlaci un po’ invece della tua etichetta, KissMyVASSY. Come sei arrivata alla volontà di aprire una tua label?

La ragione principale che mi ha spinto è sicuramente il poter fare e promuovere musica in maniera indipendente. Il nome deriva da un gioco di parole che amici e conoscenti dicevano sempre quando eravamo insieme (ride).

 

Buona parte dell’EDM si muove sempre più verso il pop. Da cantante come vedi questo processo?

Da artista, cantante e compositrice sento questo processo come qualcosa di assolutamente naturale. Personalmente è qualcosa che mi calza a pennello, dentro il quale posso muovermi a piacimento ed esprimere al meglio le mie doti. La “pura EDM” è un po’ soffocante per un ruolo come il mio, e vederla muoversi nella direzione più pop mi fa tantissimo piacere!

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.