Sabato 23 Febbraio 2019
News

Jeff Mills novello Rembrandt

In ogni edizione dell’Amsterdam Dance Event, Jeff Mills ama sempre stupire. Nel 2012 realizzò dal vivo la colonna sonora di “Woman In The Moon” di Fritz Lang, film muto del 1929: una performance che durò l’intera durata della proiezione, 3 ore e 20 minuti, senza che nessuno abbandonasse la sale cinematografica. Quest’anno Mills non ha voluto essere da meno, e per due ore si è rintanato nello studio dove il pittore olandese Rembrandt ha vissuto e creato gran parte delle sue opere più importanti, una location poi diventata il celeberrimo Rembrandt House Museum. Nella circostanza, Mills ha dato vita a tre nuove tracce avendo di fronte una riproduzione del quadro Filosofo in Meditazione del 1632; impassibile come un generale giapponese, ha creato techno sperimentalissima, che avrebbe esaltato più i futuristi alla Tommaso Marinetti che non i Manieristi alla Rembrandt. Se la musica costituisce per per molti uno stato mentale, per Mills rappresenta un’entità quasi aliena da portare sulla terra soltanto in determinate e particolari occasioni.

 

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.