Domenica 20 Ottobre 2019
Interviste

Jonas Blue torna in scena con ‘Perfect Strangers’

 

Ho già avuto modo di chiacchierare con Jonas Blue negli ultimi tempi. Ci siamo sentiti telefonicamente in occasione dell’uscita di ‘Fast Car’, una delle hit più convincenti dell’estate 2016. Il percorso di Jonas è appena iniziato – e questo già me l’aveva detto – ed il prossimo passo è ‘Perfect Strangers’, il nuovo singolo uscito lo scorso sabato, quando ci siamo incrociati al Nameless Festival per due rapidissime chiacchiere d’aggiornamento. Il brano promette benissimo, per il sound catchy e per la voce di JP Cooper. Non è un caso che Ellie Goulding abbia postato un video su Facebook in cui se la balla e se la canta sulle note del brano. Potete ascoltare ‘Perfect Strangers’ su Spotify, nel frattempo ecco cosa ci siamo detti io e il buon Jonas in quel di Barzio.

È un piacere riaggiornarsi, ti trovo bene. Come te la passi?

Grazie, in effetti sto benissimo e sono felicissimo di essere qui. Per il resto diciamo che non sto mai fermo. 

Dove ti sei divertito di più quest’anno?

In Messico, mi sono esibito nello stadio Azteca davanti a 150.000 persone. È stato incredibile. Tuttavia non vedo l’ora della mia prima data ad Ibiza, all’Ushuaia. Ci sono sempre andato da spettatore, puoi immaginare la mia emozione di esibirmici

Dimmi di ‘Perfect Strangers’.

Sono molto soddisfatto di questo singolo. Il brano è scritto da me ma la voce morbida di JP Cooper ha reso il tutto così magico. Non vedo l’ora che esca, sono molto emozionato.

C’è un album in arrivo su Universal?

 Non per il momento. Sai, un album deve essere il riassunto di una serie di idee in cantiere in perfetta linea con le sonorità attuali. In questo periodo non sto mai a casa, giro tantissimo e non ho molti momenti per me. Questo mi impedisce di focalizzarmi abbastanza sull’aspetto produttivo e dedicare un intero anno a partire da ora ad una raccolta potrebbe farmi rischiare di “andare fuori tempo” con ciò che piace.

Ieri ti sei esibito qui a Nameless. Tutto come previsto?

No, ma in senso positivo! Mi avevano già informato del fatto che questo festival rappresenti al meglio il vostro paese nella musica elettronica, ma non mi sarei mai aspettato così tanta energia. Quando sono arrivato e ho visto la folla ho pensato ‘oh my God’…

È un bel modo per festeggiare l’uscita del disco, non trovi?

Direi che è il migliore. Persone sorridenti, entusiasmo generale, un dj set che è andato bene. What else?

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.