Sabato 04 Dicembre 2021
News

Jovanotti annuncia Jova Beach Party 2, una nuova etichetta-laboratorio e i progetti per il 2022

Più che una presentazione, un keynote, un vero e proprio evento in cui Lorenzo ha raccontato tutto ciò che ha in cantiere per i prossimi mesi: la musica nuova, il tour nelle spiagge, una label-laboratorio per suoni alternativi

Foto: Elena Di Vincenzo

Le conferenze stampa sono ormai un format invecchiato male. Noiose, burocratiche, riassumibili in una mail o un video di presentazione. E quando sei un artista di un certo peso, e soprattutto sei un vulcano inarrestabile di idee, serve una versione nuova di tutto questo. Infatti, Jovanotti ha di fatto presentato un keynote, per citare un gergo più vicino al mondo dei big tech. Un vero e proprio show con scaletta, video, scenografia, per illustrare a stampa e pubblico i numerosi progetti in cantiere per il 2022. Ecco cosa bolle in pentola:

 

Jova Beach Party 2
Naturalmente, la prima e più attesa di queste novità è il ritorno di Jova Beach Party, concerto-festival-happening che da luglio a settembre tornerà sulle spiagge italiane. Cantanti, band, dj, dall’Italia e dal resto del mondo, per un cast ampio e davvero variegato, un concept da festival internazionale ma con diversi elementi di unicità. E naturalmente, il concerto-dj set di Lorenzo, in quella formula ibrida che ha sorpreso ed emozionato tantissimi fan nel 2019 (i dati sullo schermo dicono oltre 600mila spettatori). Quindi, tanti dj, tanta musica elettronica, dai nomi più blasonati a quelli più sperimentali (tutti rigorosamente a sorpresa). Le date saranno tutte doppie, due giorni di fila per ciascuna località (Lignano Sabbiadoro, Marina di Ravenna, Aosta Gressan, Albenga, Marina di Cerveteri, Barletta, Lido di Fermo, Roccella Ionica, Vasto, Castel Volturno, Viareggio, e la data di chiusura all’aeroporto di Bresso a nord di Milano). Ancora una volta, ancora di più, grande attenzione all’impatto che il Jova Beach Party avrà sulle spiagge che ospiteranno gli spettacoli, e alla cura per l’ambiente: elementi del palco saranno in materiali di riciclo, nuove iniziative di tutela saranno messe in atto grazie agli accordi con WWF e agli altri sponsor, e alle donazioni, e soprattutto il tour sarà interamente plastic-free. L’acqua sarà gratuita per tutti presso i distributori di acqua potabile (il concetto dell'”acqua del sindaco” che troviamo in parecchi paesi e città). E questa è una notizia bellissima e importantissima: ai concerti, nei grandi eventi in generale, l’acqua dovrebbe sempre essere un bene gratuito o reso disponibile al costo più basso possibile. L’acqua gratis plastic-free è un grande segnale di civiltà. Un grande applauso a Lorenzo e al suo team.

 

Musica nuova sparsa
Non c’è tour senza disco. Il Jova ci ha abituato alle collaborazioni con artisti del mondo elettronico e da club, e anche nelle nuove canzoni (prodotte di nuovo da Rick Rubin e con la consueta assistenza in studio di Fresco e del team di musicisti storici dell’artista) ci sarà spazio per la musica da ballare. Il nuovo singolo, ‘Il Boom’, si muove già in questi territori, pur con influenze etniche che ci fanno respirare un po’ di Medio Oriente (e molto altro) su una cassa in quattro. A proposito, le canzoni: non è previsto un vero e proprio album, nel senso tradizionale del termine, ha raccontato Jovanotti nel keynote, ma diverse release di vari brani durante i prossimi mesi. Sette pezzi dovrebbero arrivare da qui a dicembre, e poi via via nella prima parte del 2022 altri ancora. È facile immaginare a remix e collaborazioni con producer di area dance, vista la prospettiva del tour nelle spiagge.

 

SBAM! Records
Ultima ma forse più importante (almeno per il nostro mondo) e certamente la più curiosa tra le novità messe in campo nella presentazione del “Jovaverso 2022” è SBAM! Records, un progetto che nasce com un’etichetta discografica per musica da club (e dintorni) con un occhio e l’attenzione a tutto ciò che si muove lontano dal consueto, ma che già si preannuncia come un laboratorio più ampio di idee in divenire. A curare SBAM! Records gli Ackeejuice Rockers, che da queste parti non hanno bisogno di presentazioni, insieme ad altri collaboratori che verranno annunciati nelle prossime settimane. Proprio con Ali Selecta e King P abbiamo fatto due chiacchiere per farci spiegare meglio SBAM! Records.

“Il progetto SBAM! Records è “la fabbrica del ballo”, nasce con lo scopo di sviluppare, proporre, diffondere musica per far ballare la gente. Un progetto se vuoi “esotico” che manca in Italia” ci raccontano. “L’obiettivo è quello di riportare al centro di tutto il dancefloor come lo concepiamo noi, un luogo dove si suda, si balla in modo “sexy”, caldo, appassionato, tutto ciò che ci ha fatto innamorare della musica e che forse si è un po’ perso nelle ultime stagioni di dance molto “canonica”. Andremo ad attingere da vari mondi per mettere insieme un laboratorio, un incubatore; l’attitudine è di non essere chiusi su niente, di non precluderci niente. D’altro canto, il rapporto che nasce con Lorenzo è quello della curiosità. Di vedere gli artisti per ciò che fanno”. Il calendario dell attività è in conra in fase di definizione ma potremmo avere delle novità presto:si andrà verso la primavera per le prime uscite, abbiamo un bel po’ di carne al fuoco ma non abbiamo ancora deciso la prima release. Ovviamente a ridosso del Jova Beach Party ci sarà una spinta forte perché avremo ancora lo SBAM! Stage che sarà la prima occasione in cui porteremo dal vivo in mezzo alle persone questo progetto. Anzi, in realtà l’idea è di riuscire a presentare già il progetto prima del tour con degli eventi ad hoc. Vogliamo creare uno spettacolo itinerante che possa far conoscere SBAM! anche a chi non se lo aspetta”.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.