Domenica 17 Novembre 2019
Interviste

Jovanotti presenta il nuovo album

Esce oggi “Lorenzo 20155 CC”, nuovo album di Jovanotti che ritorna a pubblicare materiale inedito dopo i singoli della raccolta “Back Up” del 2013 (l’ultimo disco era invece “Ora” del 2011). Lorenzo è un artista di cui parliamo volentieri, sia perchè perennemente connesso con il mondo dance (giusto poche settimane fa è uscita una raccolta di remix del singolo “Sabato”, come raccontato QUI), sia perchè è lui a segnare il passo del pop italiano, nei suoni, nel costante rinnovamento del suo immaginario e della sua comunicativa.
Questa volta la sua spinta verso il futuro è metaforicamente rappresentata da una pettorina da motocross e da un motorino, presenti rispettivamente sulla copertina dell’album e del singolo. E indovinate un po’? Il suo ingresso in scena alla conferenza stampa è proprio a bordo del motorino, lo stesso della cover di “Sabato”.
Una presentazione in due fasi: prima una serie di slide, che iniziano con delle infografiche ricche di emoticon a illustrare le varie fasi della lavorazione dell’album e i relativi stati d’animo, dall’euforia onnipotente della fine di un tour al buio cosmico ai down della polmonite e del senso di inadeguatezza rispetto al proprio lavoro. Poi arrivnao le domande, i giornalisti in sala sono davvero tanti e si spazia dalla musica alla politica all’attualità. A me rimane l’ultima domanda, e visto che Paolo Giordano de Il Giornale e Paola Gallo di Radio Italia avevano messo l’accento sui testi e sulla musica, chiudo il cerchio chiedendo a Lorenzo come è passato da un album tutto elettronico come “Ora” al giro del mondo in musica che è “Lorenzo 2015 CC”.

IMG_6865

“La direzione non la decido io, piuttosto sono io. Spesso inizio a scrivere un disco con delle intenzioni precise e strada facendo mi accorgo che devo andare da un’altra parte. Anche in questo caso è andata così. All’inizio avrei voluto fare un disco EDM, poi man mano che facevo ascoltare i primi pezzi a mia moglie Francesca, ai miei collaboratori e amici di riferimento, mi sono reso conto che non era la via giusta, era come voler camminare sui tacchi non essendone capace. Dovevo trovare una scrittura nuova, buttando via molte sovrastrutture e rielaborando molto del materiale prodotto per portarlo in una dimensione nuova, diversa, inedita rispetto al mio passato. Un passaggio cruciale, come sempre, è quando dallo studio di casa sono passato a quello serio, vero di Michele Canova, il mio produttore. Con lui il confronto è serrato; abbiamo deciso di ripartire
quasi da capo”
.

“Lorenzo 2015 CC” è un album che nell’istante in cui scrivo faccio fatica a descrivere. Io amo dare un giudizio sui dischi solo dopo qualche ascolto, perchè credo sia difficile assimilare bene le canzoni in pochi passaggi, si rischia sempre di parlarne con superficialità. Ci sono album che possiedo da dieci, quindici anni, ascoltati innumerevoli volte e che ancora mi trasmettono sensazioni nuove quando li riprendo in mano. Il disco di Jovanotti ha trenta pezzi, e ancora non l’ho ascoltato per intero. E’ fatto di tantissimi elementi diversi, c’è l’elettronica e c’è la dance, mischiate con un suono più crudo, grezzo, rock’n’roll, e ancora le suggestioni del cantautorato nel suo concetto più “italiano” ma portato altrove. La prima impressione che mi ha dato è di essere il disco di un cantante-autore molto mediterraneo, anzi latino (ci sento echi di artisti sudamericani come Jorge Drexler, Andres Calamaro); canzoni scritte con la chitarra e arrangiate in tutti i modi possibili, filtrate attraverso un processore che si chiama New York (dove Lorenzo vive e dove ha registrato l’album) e riprodotte da un device che si chiama Jovanotti.

54e600694a220

E il tour? Nei mesi di giugno e luglio un nuovo tour negli stadi attende l’artista toscano, i biglietti venduti sono già tantissimi, con date raddoppiate e triplicate (San Siro). In apertura, dice Lorenzo, ci saranno ancora i dj, ma dopo i grandi nomi del 2013, si pensa a passare il testimone ai giovani, e anche ai talent: pare che il vincitore di Top DJ, talent di Sky dedicato proprio ai dj, avrò la possibilità di suonare in una data della tournée.

Tutta la conferenza è disponibile online su Jova Tv

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.