Domenica 15 Settembre 2019
News

Kanye West presenta ‘The Life of Pablo’

 

Finalmente la verità. Ieri 11 febbraio 2016, Kanye West ha tenuto un listening party del suo settimo album da solista presso il Madison Square Garden (neanche tanto esclusivo, 20.000 persone!) tirando fuori qualche novità e confermando qualche rumor. Il party di lancio è stato trasmesso in diretta negli UCI Cinema di Milano e Roma, e noi abbiamo preso parte ad entrambe le proiezioni. Il tutto è stato trasmesso in diretta anche su Tidal, la piattaforma streaming di West, che ha però riscontrato problemi di trasmissione, come se non se la stesse passando abbastanza male con l’involontario leak del nuovo album di Rihanna. Partiamo dal titolo: The Life Of Pablo, la cui cover è stata twittata dallo stesso Kanye poco prima dello show. Vi chiederete chi sia questo Pablo, tranquilli è solo Pablo Picasso. Niente ‘Waves’, dunque, con Wiz che può dormire tranquillo nonostante ci venga da ridere visto il buzz scoppiato nei social intorno alla questione.

https://www.youtube.com/watch?v=ll4mEwWt8fM

L’allestimento globale non è complesso, non sono state preparate scenografie eccentriche né palchi sgargianti. Lo stesso Kanye sta in piedi in un lato degli spalti, con sé nient’altro che un laptop e il microfono. Intorno a lui rappers di primo piano, tra cui Frank Ocean, Vic Mensa, Big Sean, Pusha T. Quindi giornalisti, qualche fan sfegatato che non riesce ad avvicinarsi più di tanto e poco più distanti l’intera famiglia Kardashian/Jenner a qualche posto da 50 Cent. Entra Kanye accompagnato dalla sua crew, illuminato da un fascio di luce per tutto il percorso dal backstage al posto in tribuna accanto ai tecnici, ovazione della folla e si comincia subito. West ci tiene a sottolineare più volte la fatica, la complessità e le battaglie che si celano dietro al lavoro dell’album, specialmente ad una raccolta di questo tipo, in cui i featuring di lusso certamente non mancano: Rihanna, The Weeknd, Kid Cudi, Future, Chance The Rapper, Post Malone, Ty Dolla $ign e tanti altri. A ciò si aggiunge una pesante eredità da portare sulle spalle, soprattutto quella di ‘My Beautiful Dark Twisted Fantasy’, rivelatosi uno dei successi musicali più imponenti degli ultimi anni, a cui ‘Yeezus’ è stato un valido seguito. Conosciamo Kanye, e definirlo un ‘rapper’ sarebbe addirittura limitante: West è uno sperimentatore, un visionario, un innovatore.

‘The Life of Pablo’ è un percorso artistico che mescola a giuste dosi rap e gospel – con l’artista che ripete spesso quanto ci tenga alla sfumatura gospel della raccolta – muovendosi però con coraggio tra suggestioni e sperimentazioni strumentali. La presentazione procede in maniera del tutto sciolta e informale, alcuni brani vengono addirittura lanciati da iphone e cavo AUX (uno non parte perché caricato direttamente da Soundcloud e la connessione internet non doveva essere un granché) ma il tutto serve a rendere l’ascolto più piacevole e meno impegnato, come un amico che nel suo salotto ti fa sentire il suo nuovo pezzo mentre vi bevete una birra. Nel pezzo ‘Famous’ c’è un passaggio in cui si descrive una scena di sesso con Taylor Swift aggiungendo una frase di dubbio gusto (“I made this bitch famous“) che lo staff della star ha già detto di non aver gradito per nulla, e tantomeno autorizzato. Un dissing non da poco, visto che qualche tempo fa la stessa Swift aveva messo in guardia Kanye sul linguaggio da utilizzare dopo esser venuta a conoscenza di un pezzo che la menzionasse.

https://soundcloud.com/kanyewest/real-friends-no-more-parties-in-la-snipped

Sulle note dei primi brani, si rivela al pubblico la misteriosa struttura centrale ricoperta da un telo nero per quasi due ore. Sono due piccoli palchi dove una ventina di modelle e modelli posano motionless la ‘Yeezy Season 3‘ di West; ai piedi di questi, un’altra cinquantina di persone che si aggirano con addosso i capi ufficiali del rapper. Tra questi figura per qualche minuto la bellissima Naomi Campbell, in veste di testimonial per la Season 3. Musica e abbigliamento, sono tante le novità presenti al Madison ma ce n’è un’altra di cui sapevamo ben poco: West ha infatti presentato il suo nuovo videogame. Il trailer non è molto convincente, la trama ancora meno: “è mia madre che viaggia tra i cancelli del Paradiso”. Il che ha suscitato alcune note di ilarità tra il pubblico, tanto che il trailer è stato lanciato una seconda volta, come a dire “guarda meglio, forse non ti sei reso conto che è una cosa figa”. Vi terremo aggiornati anche su questo.

https://www.youtube.com/watch?v=qKFNbq1Iiik

Questa la tracklist ricostruita di “The Life of Pablo”:

1. Ultra Light Beam (ft. Chance The Rapper)

2. Father Stretch My Hands Pt. 1/ Pt. 2 (ft. Future)

3. Freestyle 4

4. Famous (ft. Rihanna)

5. Highlights (ft. Ray J)

6. Feedback

7. FML (ft. The Weeknd)

8. Real Friends (ft. Ty Dolla $ign)

9. Wolves

10. FACTS 

11. Fade (ft. Post Malone, Ty Dolla $ign) 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.