Martedì 23 Aprile 2019
News

È morta Kim English, voce storica della house

La voce della house si è spenta a 51 anni. A dare il comunicato è la storica etichetta Nervous Records, con cui l'artita aveva spesso collaborato

Una voce inconfondibile che ha segnato la house degli anni ’90 e non solo. Quella house fortemente contaminata di soul, dalle derive black forti e profonde. Kim English ha prestato la voce a brani memorabili di artisti come Msters At Work, Francois Kevorkian, Mousse T e molti altri. Putroppo, Kim ci ha lasciati nella notte. A dare il comunicato della sua morte è la pagina Facebook di Nervous Records, etichetta house americana che definire storica è un eufemismo, e sui cui Kim English aveva naturalmente pubblicato in varie occasioni. Non sono noti i dettagli.

La cantante aveva 51 anni. Era nota nel mondo della musica per la sua fervente religiosità, e per la sua fede cristiana che era per lei importante al pari della musica, tanto che spesso aveva rinunciato a tour importanti per seguire le attività della sua chiesa, nell’Indiana. La sua voce ci mancherà. Ecco il comunicato di Nervous.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.