Lunedì 23 Settembre 2019
Verso la Top100

L’altra (ironica) chart: Bottom 100 Djs

Ormai è questione di poco più di due ore prima del collegamento live con l’Amsterdam Music Festival: prima della conclusione dell’evento sapremo chi è salito sul podio mondiale al termine della stagione musicale 2013/2014, che virtualmente si conclude con il verdetto della chart più prestigiosa del settore, la Dj Mag Top 100 Djs. Polemiche, ipotetiche classifiche hackerate, dubbi e tanta curiosità anticipano il grande momento. Distraiamoci un momento dalle congetture e dagli opinionisti e facciamoci una risata; avete mai sentito parlare della Bottom 100 Djs? Qualcuno ha deciso di creare quella che sostanzialmente è una parodia della chart di Dj Mag, nella quale il pubblico online è stato chiamato a votare cinque “non-djs”, o perlomeno i propri ironici migliori cinque, anche se qualcuno ha deciso di prenderla comunque sul serio votando i propri idoli. Il risultato è esilarante. Non tutti i nomi si riferiscono a veri e propri djs , ma anche a chi per tutto l’anno ha preteso di esserlo (vedi ad esempio Paris Hilton in seconda posizione) e chi in realtà è solo una vittima innocente (come Justin Bieber o la mitica “your mum” in sessantesima posizione). Un modo più spensierato e divertente per farsi due risate sul sempre più criticato meccanismo di marketing e fama che gira intorno alla nostra classifica preferita.

Mentre vi guardate la classifica completa, allacciate le cinture e preparate lo streaming, perché a partire dalle 23 inizia lo show.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.