Sabato 07 Dicembre 2019
News

Maceo Plex, quando un disco è come un figlio

 

Dopo sei anni Maceo Plex ce l’ha fatta, ed ha partorito il suo nuovo album ‘Solar’, uscito a metà giugno sulla sua nuova label ‘Lone Romantic’, sei anni dopo il suo lavoro d’esordio Life Index (Crosstown Rebels); undici tracce in tutto, che passano dalla techno alla breakbeat, tutte dedicate a suo figlio e alla moglie Christine Mooneyhan, già dj e attualmente produttrice tra gli altri degli Odd Parents. Con ‘Solar’ Maceo Plex ha voluto smarcarsi al 100% dal suo profilo da dj e proporre tutta l’elettronica che lo ha formato e che tutt’ora lo interessa, una sorta di lato b musicale che forse non convincerà chi lo inquadri soltanto per quello che suona nei suoi set, ad esempio nella sua one-night Mosaic, tutti i martedì al Pacha di Ibiza. Un album che non può catturare al primo ascolto e dove il ritmo resta volutamente in secondo piano. Può piacere o non piacere, ma sempre meglio chi cerchi strade nuove di chi si limiti ad eseguire sempre lo stesso spartito.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.