Martedì 18 Febbraio 2020
News

Martin Garrix e Spinnin’, appuntamento in tribunale

Un periodo di quelli difficili, questo, per i personaggi della musica elettronica. Soprattutto per i dj e produttori legati a marchi internazionali. Dopo il divorzio tra deadmau5 e Ultra Records tocca ora a Martin Garrix precisare e puntualizzare la propria posizione in merito ai rapporti con Spinnin’ Records. Il giovane dj settimane fa aveva preannunciato la sua separazione con la celebre realtà discografica di Hilversum e pertanto con la relativa società specializzata in booking e management, la nota e ambita MusicAllStars.

Garrix in queste ore ha voluto diffidare la sua ex casa discografica, che ha annunciato di non voler concedergli alcun sfruttamento dei diritti musicali. Secondo Spinnin’ infatti è proprio il contratto firmato a vincolare il dj, ora impossibilitato a produrre e veicolare in modo tradizionale la propria musica. Il patron della Spinnin’, Eelko van Kooten, è stato nel contempo convocato in tribunale dai legali che assistono Garrix dall’inizio della sua breve ma intensa carriera.

https://youtu.be/lk4sZEhDFrU

Garrix ha rivelato che la Spinnin’, nella persona di van Kooten, sin dai primi passi lo ha ingannato con “informazioni false e fuorvianti” in modo da cedere totalmente i diritti di proprietà della propria musica. A 17 anni, ha precisato Garrix, nel periodo della pubblicazione della hit “Animals” (datata 2013), “l’esperienza nel settore era pari a zero e prendere una decisione così importante sarebbe stato impossibile”.

Insomma, Garrix e i suoi genitori si sono fidati totalmente di Spinnin’ Records senza approfondire e analizzare tutti i dettagli e i cavilli burocratici inclusi nel contratto discografico (chiamato “Contratto 360”, appartenente alla tipologia di quei contratti che includono ogni tipo di sfruttamento dell’artista e della sua musica, come vedremo a breve nella pagine di DJ Mag Italia in uno speciale realizzato ad hoc). Garrix nel contempo, mentre flirta discograficamente con Tiësto e pubblica in free download un brano come “Poison”. In attesa di riorganizzarsi in modo autonomo.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.