Lunedì 01 Giugno 2020
News

Il concerto dei Massive Attack su Minecraft

Dopo la recente esibizione virtuale di Travis Scott nel celebre universo di Fortnite, continuano le apparizioni di star e artisti del mondo nella musica in formato virtuale. Stavolta tocca ai Massive Attack, all'interno di Minecraft, altra frequentatissima sandbox online

Possiamo credere, erroneamente, che il mondo dei videogame sia ancora una nicchia dedicata ai giovanissimi, e che poco abbia da offrire in termini di intrattenimento al resto della popolazione mondiale. Un pensiero che poco si sposa con la grande evoluzione che ha subito questo settore, divenendo una delle forze motrici di aziende ai vertici dell’economia mondiale, non solo nel comparto dei prodotti elettronici. Non stupiamoci dunque se grandi attori cinematografici si sono prestati a produzioni di recenti celebri successi quali Death Stranding, Grand Theft Auto, l’imminente Cyberpunk 2077, e molti altri ancora. Se nel 1994 era Michael Jordan ad apparire in ‘Chaos In The Windy City’ per SNES, oggi tocca ai frontman coinvolgere folle composte da avatar in eventi online. Salvo rare eccezioni si tratta di performance scenicamente imponenti ma allo stesso tempo mai eccessivamente lunghe. Una scelta comprensibile per evitare la velleità di creare un surrogato dell’esperienza live. Eppure è un’operazione di brand placement conosciuta da tempo, ma solo di recente sfruttata con più convinzione e senza eccessivi snobbismi intellettuali.

 

Minecraft è un universo diverso da quello di Fortnite, lontano dalle dinamiche frenetiche di un gioco esteticamente molto appariscente, ma per certi versi più profondo e con una community più solida e coesa. Una sandbox in cui le azioni di ciascun utente possono provocare reazioni, anche sensibili, all’esperienza altrui. Ed è forse in virtù di questa consapevolezza che l’approccio risulta estremamente diverso nel merito e nel metodo. Questa differenza di concept si traduce in gusti diversi, musicalmente parlando, per le centinaia di migliaia di utenti che lo compongono. Naturale quindi che la scelta delle performance da proporre ricada su artisti differenti, spesso a riflesso dell’utenza che popola un dato ambiente.

 

Da questa premessa nasce l’idea di Block By Blockwest, evento svoltosi nel mondo di Minecraft tra il 24 aprile ed il 16 maggio. Un concept a supporto di chi sta combattendo l’emergenza COVID19, e che ha visto tra i suoi protagonisti i britannici Massive Attack, sempre estremamente attenti alle tematiche sociali. Inizialmente Block By Blockwest avrebbe dovuto prendere vita solamente nella prima giornata ma il numero vertiginoso di utenti connessi ha provocato un crash della piattaforma costringendo gli organizzatori a trovare una seconda data per concludere degnamente lo show. A riprova dell’attenzione del collettivo trip hop UK e alla volontà di non fare una semplice passerella c’è la scelta dei brani proposti. Cover di brani particolarmente significativi per i Massive Attack che includono ‘Bela Lugosi’s Dead’ dei Bauhaus e ‘Dream Baby Dream’ dei Suicide.

 

QUI potete ascoltare la loro performance integrale.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.