• LUNEDì 27 GIUGNO 2022
News

Meduza, il live in 3D si chiama Odizzea

Odizzea - Live in Concert è un super live show che partirà il prossimo 29 aprile dall’Avant Gardner di New York

Mattia Vitale, Simone Giani e Luca De Gregorio non rallentano la loro corsa dopo l’esibizione come ospiti internazionali al Festival di Sanremo. Profeti in patria ma ormai anche lontano dai confini, i Meduza hanno annunciato Odizzea – Live in Concert, un super live show che partirà il prossimo 29 aprile in world premiere dalla sala Great Hall dell’Avant Gardner di New York.

Il trio è pronto per il pubblico americano con uno spettacolo speciale, un viaggio epico in tre dimensioni che richiama quelli di Eric Prydz, deadmau5 e tanti altri big della consolle che negli ultimi anni più hanno investito anche nell’aspetto visivo. Sul palco la colonna sonora sarà ovviamente composta dai loro più grandi successi, tra singoli, inediti e remix. Come dire: siamo qui per restare e vogliamo giocare nel campionato dei grandi, il nostro posto è quello.

 

Gli organizzatori garantiscono per la data newyorkese una scenografia maestosa e un impatto grafico e luci innovativi, cornice del suono per un trip musicale di un’ora e mezza. Odizzea – Live in Concert è un’esperienza multimediale e simbolo di una nuova partenza oltre che un ritorno alle vere origini della musica elettronica. La realizzazione di questa imponente produzione ha coinvolto in prima persona i tre producer.

“È da un po’ di tempo che lavoriamo a questo progetto, in cui crediamo molto perché per noi rappresenta un’evoluzione di quello che siamo. Questo per noi è l’inizio di una nuova era, quella dei Meduza 2.0. Pensiamo sia giunto il momento di suonare live davanti al nostro pubblico per permettergli di assaporare un’esperienza che assomiglia ad un viaggio, ad un’immersione totale in quello che per noi è il concetto di Odizzea”, spiegano.

E siamo sicuri che non deluderanno: i Meduza ci stanno abituando davvero bene.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.